L’indice di Hong Kong precipita, -8% in due giorni: che succede?

Violetta Silvestri

27 Luglio 2021 - 15:13

condividi

Hong Kong sotto i riflettori dei mercati, con l’indice Hang Seng in caduta libera, spinto al tonfo dalla politica di controllo sulle grandi aziende da parte di Pechino. Cosa sta succedendo?

L'indice di Hong Kong precipita, -8% in due giorni: che succede?

Il mercato di Hong Kong ha continuato a vendere, aumentando le perdite di lunedì e inabissandosi anche negli scambi di oggi, martedì 27 luglio.

L’indice Hang Seng più ampio di Hong Kong è sceso brevemente di oltre il 5% nel pomeriggio prima di chiudere in calo del 4,22% a 25.086,43.

Con la stretta di Pechino sulle big tech - e non solo -quotate, i mercati asiatici sono in subbuglio. Cosa sta succedendo all’indice di Hong Kong?

Hong Kong sotto l’assedio della Cina: mercati impazziti?

Il benchmark azionario Hang Seng di Hong Kong è crollato di oltre il 5% e il sottoindice Hang Seng Tech (un indicatore di molti titoli cinesi quotati a Hong Kong) è sceso dell’8,7% nella giornata di martedì 27 luglio.

Le azioni di Tencent hanno perso il 10%, mentre il gruppo di e-commerce Alibaba è sceso del 7,7% e la piattaforma di consegna Meituan è scesa del 17%, dopo l’emanazione di nuove norme che impongono alle piattaforme di cibo online di garantire che i loro lavoratori ricevano almeno il salario minimo.

L’ HSI nei giorni 26 e 27 luglio ha evidenziato quello che è stato il calo più netto per l’indice da quando la pandemia di coronavirus ha colpito i mercati globali nel marzo 2020.

I trader di Hong Kong sono stati colti di sorpresa dal sell-off di martedì e hanno affermato che stavano lottando per far fronte ai volumi degli scambi.

“Ho mai visto qualcosa di simile? No”, ha affermato Louis Tse, fondatore della società di brokeraggio di Hong Kong Wealthy Securities e veterano del mercato.

Pierre Veyret, analista tecnico di ActivTrades ha osservato:

“Mentre la seconda economia più grande del mondo ha iniziato i suoi massicci cambiamenti normativi sul settore tecnologico, ha recentemente diffuso le sue riforme ad altri titoli come il settore immobiliare e l’istruzione, il che ha portato gli investitori a chiedersi: chi sarà il prossimo obiettivo? Questo giro di vite sulle imprese private cinesi sta intaccando in modo significativo il sentimento del mercato nonostante una stagione degli utili finora migliore del previsto.”

Gli investitori in alcuni dei settori più vivaci della Cina, dalla tecnologia all’istruzione, si sono trovati sotto tiro questo mese mentre Pechino tenta di tenere a freno le imprese private che accusa di esacerbare la disuguaglianza, aumentare il rischio finanziario e sfidare l’autorità del Governo.

Argomenti

# Borse
# Asia

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.