Imprese: nel 2021 insolvenze in crescita. Italia sotto la media UE: +48%

Pierandrea Ferrari

29 Marzo 2021 - 11:47

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Secondo le stime di Atradius nel 2021 la crescita delle insolvenze per le imprese si attesterà al 26% a livello globale. L’Italia al di sotto della media UE: +48%.

Imprese: nel 2021 insolvenze in crescita. Italia sotto la media UE: +48%

Nel 2021 tornerà a correre il rischio insolvenze per le imprese. Secondo le stime di Atradius i livelli di default sui pagamenti cresceranno del 26% a livello globale e del 50% in Europa, con l’Italia di poco al di sotto della media continentale a +48%.

Tre, secondo la società di assicurazione del credito olandese, i fattori che detteranno l’inversione del trend: il rimbalzo dell’economia, il graduale smarcamento dei Governi dalle misure fiscali in favore delle imprese e la ripresa delle attività di gestione delle procedure fallimentari.

Nel 2021 insolvenze in crescita

I dati snocciolati da Atradius, a fronte di una media globale del +26% di insolvenze, vedono l’Australia (+88%) e Singapore (+75%) nelle prime posizioni, mentre in Europa, dove la media sarà del +50%, i rischi maggiori si concentrano in Francia (+80%), Belgio (+61%) e Regno Unito (+56%).

Al di sotto della media UE, ma con un tasso di crescita del rischio default sui pagamenti comunque allarmante, si collocano Spagna (+49%), Italia (+48%) e Olanda (+44%). All’ultimo posto l’Irlanda (+3%), dove i tassi d’insolvenza avevano già ripreso quota lo scorso anno, mentre a livello globale è la Turchia (-6%) l’unico paese a registrare una contrazione dopo il peggioramento del 2020.

I fattori dietro il rischio default

Secondo Atradius, la crescita del rischio default sui pagamenti per le imprese, sia a livello globale che europeo, è da associare alla portata della ripresa economica nel corso dell’anno, con conseguente eliminazione delle misure di sostegno dei Governi implementate nel 2020.

Sotto la lente anche la ripresa delle attività di gestione fallimentare, di fatto sospese a causa dell’emergenza pandemica. Le difficoltà delle imprese, come evidenziato dal Country Director di Atradius per l’Italia Massimo Mancini, sono state cristallizzate, ma torneranno velocemente alla luce con le schiarite sul fronte economico e il conseguente smarcamento degli esecutivi da bonus e aiuti economici.

Mancini, soprattutto per quanto riguarda le misure fiscali e la sospensione delle attività di gestione fallimentare, ha evidenziato l’importanza di nuove proroghe per smorzare le ripercussioni sul rischio di credito commerciale e sull’andamento dei tassi d’insolvenza nel 2021.

Argomenti

# Italia

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.