Immuni vola, boom di download nell’ultima settimana: ecco in quanti la usano

L’app Immuni vola, e nell’ultima settimana è stata scaricata da quasi un milione e mezzo di italiani. Ecco quante persone la usano.

Immuni vola, boom di download nell'ultima settimana: ecco in quanti la usano

L’app Immuni è stata scaricata da quasi un milione e mezzo di persone nell’ultima settimana. Finalmente inizia a prendere piede l’app di tracciamento voluta dal governo, e dopo una faticosa partenza adesso sembra stia entrando sempre più a regime. Per il momento l’applicazione è stata scaricata da più di 8 milioni di persone, ossia da circa il 21% degli smartphone attivi nel nostro Paese, dalla quale vengono chiaramente esclusi quelli posseduti dalle persone i minori di 14 anni.

Immuni, boom di download

Immuni vola, e finalmente supera gli 8 milioni di download, solamente nell’ultima settimana l’applicazione di tracciamento è stata scaricata da quasi un milione e mezzo di italiani.

Dal momento del suo lancio sono state 8.300 le notifiche inviate e 477 persone hanno condiviso le proprie informazioni, a prescindere dalla notifica di esposizione. Il governo ha inoltre deciso di estendere l’utilizzo dell’app di tracciamento per tutto il 2021, e di integrarlo anche con le app utilizzate in altri Paesi europei, fa sapere la ministra dell’Innovazione Paola Pisano durante un intervento al convegno “Restart”:

“L’app andava fatta e in fretta superando tutti gli scetticismi ed è un primo passo del lungo percorso per abituare la macchina dello Stato alle tecnologie e ai servizi digitali, in questo caso con la sanità. Non mi sembra efficace né rispettoso della privacy dare il proprio nome e cognome al ristorante, mentre con Immuni abbiamo voluto tutelare la privacy avvertendo se qualcuno è entrato in contatto con un positivo”.

Le dichiarazioni del ministro del Lavoro

L’invito a scaricare l’app Immuni arriva anche dal ministro del Lavoro Nunzia Catalfo, che su Facebook scrive:

“Si può convivere con la pandemia da Covid, ma non si deve abbassare la guardia. Il numero dei contagi in Italia ha registrato un aumento significativo nelle ultime 24 ore. Ciò non deve allarmarci, ma spingerci ad alzare il nostro livello di guardia e adottare comportamenti virtuosi. Abbiamo dimostrato che si può convivere con la pandemia e che può esserci una ripresa delle attività produttive. Ora serve uno sforzo comune per poter completare questo percorso”.

Il ministro riporta poi le parole del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il quale aveva affermato che tenere aperto il Paese è una responsabilità di tutti. E se tutti ci atteniamo alle regole e rispettiamo i protocolli di sicurezza, possiamo riuscirci. Proteggiamo noi stessi, i nostri cari, le nostre comunità. Indossiamo la mascherina, manteniamo il distanziamento, scarichiamo Immuni App: piccole, grandi attenzioni che fanno la differenza. Insieme possiamo vincere questa sfida”, conclude.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories