Il coronavirus sparisce in 70 giorni, lockdown inutile secondo un noto scienziato

Martino Grassi

15/04/2020

17/01/2023 - 17:16

condividi

Lo scienziato Isaac Ben Israel ha ipotizzato che il coronavirus possa avere un “ciclo epidemico” di 70 giorni, al termine del quale sparisce da solo rendendo inutile il lockdown.

Secondo un noto scienziato israeliano il coronavirus seguirebbe un preciso ciclo epidemico della durata complessiva di 70 giorni, per cui tutte le misure restrittive di prevenzione sarebbero completamente inutili. Per il professor Isaac Ben Israel, presidente dell’Agenzia spaziale israeliana, matematico ed analista al vertice del programma di Studi sulla sicurezza dell’Università di Tel Aviv e presidente del Consiglio nazionale per la ricerca e lo sviluppo, l’agente patogeno, dopo aver infettato le prime persone e raggiunto il picco di contagi, tende in modo autonomo ad azzerarsi in poco più di due mesi.

L’intervallo temporale tra le prime apparizioni delle infezioni e la completa sparizione dell’epidemia sarebbe stato individuato analizzando l’andamento dei contagi nei diversi focolai mondiali.

L’epidemia sparisce dopo 70 giorni: il ciclo di vita del virus

Secondo il professor Ben Israel, l’andamento della pandemia seguirebbe lo stesso ciclo in tutti gli Stati colpiti:

  • nascita dei primi focolai che contano pochi infetti;
  • raggiungimento del picco di infetti dopo 40 giorni;
  • zero nuovi casi dopo circa 70 giorni.

La conferma di questo andamento viene individuata anche nell’analisi delle diverse politiche messe in atto dai diversi Stati: gli esiti dell’epidemia in Italia e in Spagna, dove sono state attuate delle rigide misure di contenimento, sono pressoché gli stessi della Svezia, dove invece le misure di sicurezza introdotte sono state molto blande.

L’analista israeliano, nel corso di un’intervista ha anche illustrato la situazione del suo Paese:

“Esiste un modello prestabilito, i numeri parlano da soli. A partire dalla sesta settimana l’aumento del numero di pazienti si è ridotto, raggiungendo un picco nella sesta settimana con 700 pazienti al giorno. Da quel momento è in calo, e oggi ci sono solo 300 nuovi pazienti. In due settimane si arriverà a zero e non ci saranno più nuovi pazienti”.

Lockdown inutile ma la prevenzione è fondamentale

Nonostante il professore Ben Israel ipotizzi una durata limitata del virus, ribadisce l’importanza della prevenzione e dell’utilizzo dei dispositivi di sicurezza. Anche se il virus sparisce da solo resta comunque un obbligo di tutti cercare di limitare il più possibile le nuove infezioni per non far collassare il servizio sanitario e gli ospedali, e il modo migliore per farlo è mantenendo la distanza di sicurezza e indossando la mascherina.

Il lockdown sarebbe solo “un’isteria di massa” che porta solo a delle pesanti ripercussioni sull’economia di tutti i Paesi, dunque per l’analista misure restrittive troppo rigide e severe non andrebbero attuate.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

SONDAGGIO