Calcolo ISEE 2016: esempio e documenti da presentare al CAF. La guida completa

Francesco Oliva

14 Dicembre 2016 - 07:00

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Modello ISEE 2016: che documenti servono al Caf o al commercialista, istruzioni e modalità di calcolo per ottenere agevolazioni trasporto, scuola e università.

Il modello ISEE è un documento fiscale che rappresenta la situazione economica e patrimoniale del singolo cittadino con la finalità di sintetizzarne il “livello di benessere”.

Con la redazione del modello ISEE 2016, infatti, il cittadino può fare richieste di agevolazioni fiscali nell’accesso ai servizi di istruzione scolastici e universitari, ai mezzi di trasporto pubblico locale e così via.

Nel modello ISEE 2016 devono essere inseriti tutti i dati relativi al reddito ed al patrimonio del cittadino, così come risultanti dai documenti da presentare al CAF.
Proprio i documenti da presentare al CAF/commercialista e le istruzioni da seguire rappresentano le informazioni principali che il presente articolo mira a fornire ai lettori interessati.

Ecco una guida semplice e completa realizzata in collaborazione con informazione fiscale sul modello ISEE 2016, con particolare riferimento alle modalità di calcolo ed ai documenti da presentare al CAF e/o al proprio commercialista.

ISEE 2016: SOMMARIO

Calcolo reddito modello ISEE 2016: quali documenti occorre presentare al CAF o commercialista?

Al fine di procedere al calcolo del reddito di cui al modello ISEE 2016 il contribuente deve presentare al CAF o al proprio commercialista i seguenti documenti:

  • codice fiscale;
  • documento d’identità valido;
  • ultima dichiarazione dei redditi (modello UNICO o modello 730);
  • certificazione dei redditi (Certificazione Unica, ex CUD);
  • saldo contabile dei depositi bancari e postali;
  • estratti conto con giacenza media annuale dei depositi bancari e postali;
  • azioni o quote detenute presso società od organismi di investimento collettivo di risparmio;
  • dati patrimonio immobiliare così come risultanti da visura catastale;
  • contratto di assicurazione sulla vita.

Per un approfondimento sui documenti necessari per l’ISEE 2016, con particolare riferimento ai dati richiesti per calcolo, analisi nucleo familiare e accesso alle agevolazioni fiscali, i lettori interessati possono fare riferimento al seguente articolo:
ISEE 2016: elenco completo dei documenti che servono al CAF per il calcolo e la predisposizione del modello

Calcolo reddito modello ISEE 2016: un esempio numerico

Come effettuare, quindi, il calcolo del reddito di cui al modello ISEE 2016? Prima di specificare con maggiore precisione i singoli parametri da utilizzare, proponiamo un semplice esempio numerico per comprendere come procedere al calcolo del reddito di cui al modello ISEE 2016.

Si ipotizzi, a titolo di esempio, che il Signor Bianchi presenti per il calcolo del reddito di cui al modello ISEE 2016 i seguenti valori:

  • reddito pari ad euro 7.904,00 (anno precedente);
  • contratto di locazione passiva per euro 6.000,00 annui (500,00 euro al mese);
  • patrimonio mobiliare totale pari ad euro 12.857 (sommatoria delle disponibilità liquide e finanziarie presso i conto correnti bancari e postali);
  • patrimonio immobiliare nullo;
  • nucleo monofamiliare (il Signor Bianchi è single e vive da solo).

Ecco come procedere per il calcolo del reddito di cui al modello ISEE 2016:

Valore fondamentale per il calcolo ISEE 2016 Euro
Somma dei redditi dei componenti del nucleo familiare + 7.904,00
Reddito figurativo del patrimonio mobiliare del nucleo + 0,00
Detrazioni per spese e franchigie del nucleo - 6.000,00
Indicatore della Situazione Reddituale (ISR) = 1.904,00
Patrimonio mobiliare del nucleo + 12.857,00
Detrazione patrimonio immobiliare - 6.000,00
Patrimonio immobiliare del nucleo + 0,00
Detrazione patrimonio immobiliare - 0,00
Indicatore Situazione Patrimoniale (ISP) = 0,00
Indicatore Situazione Economica (ISE) = 3.275,40
Parametro calcolato in base al numero di componenti del nucleo familiare 1,00
Eventuali maggiorazioni applicate 0,00
Indicatore della Situazione Economica Equivalente - ISEE 2016 = 3.275,40

Il calcolo del reddito di cui al modello ISEE 2016 viene effettuato sulla base dei dati autodichiarati e di quelli derivanti dagli archivi Agenzia delle Entrate e INPS.

Calcolo reddito modello ISEE 2016 e dichiarazione sostitutiva unica (DSU)

Per il calcolo del reddito di cui al modello ISEE 2016 è necessaria la dichiarazione sostitutiva unica, conosciuta comunemente con l’acronimo DSU.
La DSU è il documento necessario per il calcolo del reddito di cui al modello ISEE ed il relativo accesso alle prestazioni agevolate.

La DSU raccoglie informazioni relative al nucleo familiare (componenti e tipologia) e si divide nei seguenti quadri:

  • quadro A - nucleo familiare;
  • quadro B - casa di abitazione (di proprietà o in affitto?);
  • quadro C - prestazioni universitarie;
  • quadro D - genitori non coniugati;
  • quadro FC1 - dati del componente;
  • quadro FC2 - patrimonio mobiliare;
  • quadro FC3 - patrimonio immobiliare;
  • quadro FC4 - redditi e trattamenti da dichiarare ai fini del modello ISEE;
  • quadro FC5 - assegni periodici per coniuge e figli;
  • quadro FC6 - autoveicoli ed altri beni durevoli.

Come si calcola l’ISEE 2016? Ecco tutti i fattori da considerare per il calcolo ISEE

Per il calcolo del modello ISEE 2016 occorre effettuare il rapporto tra due grandezze fondamentali:

  • la somma dei redditi in combinazione con l’indicatore della situazione patrimoniale mobiliare ed immobiliare;
  • la scala di equivalenza.

La somma dei redditi da indicare nel modello ISEE 2016 deve considerare le diverse tipologie di entrate che il cittadino-contribuente può avere e che, fiscalmente, vengono distinte in sei tipologie fondamentali:

  • redditi agrari;
  • redditi di capitale;
  • redditi di lavoro dipendente;
  • redditi di lavoro autonomo;
  • redditi d’impresa;
  • redditi diversi.

Tali redditi devono essere maggiorati di una quota parte relativa ai valori patrimoniali mobiliari ed immobiliari detenuti dal cittadino-contribuente, che ovviamente devono essere ricomprese nel procedimento di calcolo che porta al modello ISEE 2016.

La scala di equivalenza, invece, rappresenta uno strumento matematico utilizzato per rendere comparabili i redditi delle famiglie che presentano una diversa struttura.
In termini formali, una scala di equivalenza rappresenta un “vettore di coefficienti che standardizza le eterogeneità demografiche associando a ciascuna tipologia familiare un numero di componenti equivalenti”.
Dividendo il reddito familiare per il coefficiente della scala di equivalenza si ottiene il reddito equivalente (ad esempio quello relativo al modello ISEE-ISEU 2016 nel caso della normativa fiscale italiana).

Per il calcolo del reddito di cui al modello ISEE 2016 occorrono, come da istruzioni, i dati seguenti:

  • reddito;
  • patrimonio mobiliare (disponibilità liquide e finanziarie presso c/c bancari e postali);
  • patrimonio immobiliare (immobili e terreni);
  • nucleo familiare (numero componenti);
  • caratteristiche del nucleo familiare (presenza in famiglia di studenti e/o disabili).

Calcolo reddito modello ISEE 2016: sintesi delle principali novità del 2016

L’INPS, attraverso il messaggio numero 7665/2015, ha illustrato tutte le novità relative al calcolo della dichiarazione modello ISEE 2016.

Tra queste si segnalano, in particolare, le seguenti:

  • aggiornamento delle indicazioni agli anni e l’inserimento dei riferimenti alle dichiarazioni e certificazioni fiscali relative al periodo d’imposta 2014;
  • nuova denominazione della casella riferita a soggetti in età inferiore ai 18 anni, presente nel Quadro A, tale casella deve essere barrata nel caso in cui il minore nell’anno di riferimento non abbia avuto trattamenti, redditi nonché altri patrimoni mobiliari ed immobiliari;
  • introduzione per lo studente universitario della casistica dell’unico genitore separato ovvero della dizione nella prima casella del Quadro C del modulo MB.2 del caso in cui nel nucleo è presente un solo genitore, mentre l’altro risulta separato legalmente e non convivente;
  • è stata inserita nel Quadro FC8 del modulo FC.3 una casella da flaggare nell’ipotesi di componente esonerato dalla presentazione della dichiarazione fiscale o di sospensione degli adempimenti tributari a causa di eventi eccezionali;
  • l’“adeguata capacità di reddito” deve essere riferita al singolo studente universitario. In caso di studente coniugato, tale requisito deve essere valutato tenendo conto anche dei redditi dichiarati dal coniuge;
  • deroga al principio per il quale non vanno riportati in DSU i contributi a titolo di rimborso spese laddove le spese siano documentalmente rendicontate.

Argomenti

# ISEE
# ISEEU

Iscriviti alla newsletter

Money Stories