I 10 titoli azionari migliori degli ultimi 10 anni

I 10 titoli azioni dalla performance migliori degli ultimi 10 anni (e alcuni tra questi sono destinati a salire ancora).

I 10 titoli azionari migliori degli ultimi 10 anni

Quali sono i 10 titoli migliori degli ultimi 10 anni sui mercati azionari? Analizziamo i componenti dell’indice S&P 500 e, supponendo il reinvestimento dei dividendi, scopriamo insieme quali società hanno garantito un’alta soddisfazione ai propri azionisti nel corso dell’ultimo decennio, da dicembre 2009 a dicembre 2019.

Nonostante la lista che segue non sia da considerarsi un elenco di azioni da comprare, alcuni tra questi titoli ad oggi risultano non solo abbordabili, ma anche a sconto rispetto al proprio valore in prosettiva.

Netflix


Se avessi investito 10.000 dollari in azioni Netflix (NFLX) alla fine del 2009, oggi ti ritroveresti in mano oltre 400.000 dollari. Dieci anni fa la società non aveva contenuti originali dome oggi. Con 158 milioni di abbonati, il pubblico televisivo sta scendendo in picchiata e Hollywood si sta affrettando a rispondere.

MarketAxess Holdings

Se avessi investito 10.000 dollari in azioni MarketAxess Holdings (MKTX) a fine 2019, oggi avresti in mano in poco più di 300.000 dollari. Le azioni della società, che offre una piattaforma di trading elettronica, sono scambiate a 60 volte gli utili previsti per il 2020, con una crescita degli utili annua prevista tra il 12% e il 14% nei prossimi anni. Tra i 12 analisti che coprono il titolo, nessuno afferma che il titolo sia un buy.

Le tre società che seguono hanno trasformato 10.000 dollari in oltre 200.000 dollari negli ultimi 10 anni.

TransDigm Group

TransDigm Group (TDG) produce componenti per aeromobili. Ha poca concorrenza, fattore che mantiene i margini di profitto oltre il doppio della media del gruppo. Gli utili sono aumentati di oltre il 15% quest’anno (settembre 2019). Le azioni hanno un prezzo di 27 volte maggiore della stime degli analisti.

Broadcom

Da tempo Broadcom (AVGO) ha acquistato varie aziende produttrici di chip con margini di prodotto elevati e dimensioni troppo ridotte per poter performare bene da sole. L’anno scorso ha acquistato CA Technologies, un venditore di software mainframe, un’attività meno entusiasmante di quella legata ai software cloud, ma redditizia.

Abiomed

Abiomed (ABMD) produce delle minuscole pompe cardiache che aiutano il flusso sanguigno durante le procedure ad alto rischio. Il mercato è grande e l’azienda ha pochi concorrenti. Ma alcuni studi mettono in dubbio la rischiosità dei suoi prodotti rispetto ai trattamenti più classici ed economici. Jefferies non crede a questi studi e afferma che il titolo è un buy. È sceso da oltre 400 dollari ad azione dell’anno scorso a 177 dollari.

Il resto delle società presenti nella lista hanno trasformato 10.000 dollari in oltre 100.000 dollari in 10 anni.

United Rentals


United Rentals (URI) ha disposto di numerosi mezzi finanziari per espandere la propria flotta e acquistare aziende concorrenti negli ultimi dieci anni, seguendo il nuovo trend per cui i costruttori preferiscono il noleggio di più attrezzature rispetto all’aquisto delle stesse. Le attrezzature pesanti hanno un’alta esposizione alle recessioni economiche e oggi ci sono segnali di eccesso negli inventari presso i rivenditori. Ma le azioni valgono solo otto volte in più rispetto agli utili. Goldman Sachs ha aggiornato il suo rating sul titolo a settembre, prevedendo che la redditività di questo business migliorerà man mano che i produttori di apparecchiature ridurranno la produzione.

Regeneron Pharmaceuticals


Le azioni di Regeneron Pharmaceuticals (REGN) sono aumentate vertiginosamente all’inizio del decennio dopo che il farmaco Eylea, dedicato al contrasto della degenerazione maculare, ha ricevuto l’approvazione alla commercializzazione. È crollato negli ultimi anni. Dupixent, farmaco contro l’eczema e altre condizioni, sembra essere un altro successo. Le entrate provenienti dal farmaco dovrebbero raddoppiare quest’anno, a 2,2 miliardi di dollari. I rialzisti affermano che un giorno potrebbe raggiungere i 10 miliardi di ricavi. Le azioni valgono 14 volte in più degli utili previsti per il prossimo anno.

Align Technology


Align Technology (ALGN) ha modernizzato il suo sistema di raddrizzatura dei denti Invisalign, sostituendo ad esempio i classici stampi per denti con delle scansioni 3D, decisamente più veloci. Le entrate sono aumentate rapidamente, come anche la concorrenza - SmileDirectClub (SDC) in primis, che offre scansioni nei suoi negozi e un kit di trattamento a domicilio. Il titolo Align vale 42 volte i guadagni previsti per il 2020.

Ulta Beauty


Ulta Beauty (ULTA) ha quote di mercato sia nella cosmesi che nel settore farmaceutico. La rapida espansione della catena ha spinto le entrate da 1,2 miliardi di dollari di 10 anni fa a circa 7,4 miliardi di dollari dell’ultimo anno. Ma la crescita ora è in fase di rallentamento e le azioni sono crollate da oltre 350 dollari della scorsa estate ai recenti 249 dollari.

Old Dominion Freight Line

Old Dominion Freight Line (ODFL) ha acquisito clienti nel settore dell’autotrasporto costantemente, portando avanti al contempo nuove acquisizioni e l’ampliamento delle rotte. La crescita delle entrate, tuttavia, è in difficoltà. Le azioni vengono scambiate a 22 volte gli utili previsti per il 2020.

Se avessi avuto in portafoglio un fondo sull’S&P 500 nell’ultimo decennio, avresti trasformato 10.000 dollari in 35.000 dollari, senza contare tasse e commissioni.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su S&P 500

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.