Guerra dazi UE-USA: prove di pace, tariffe eliminate?

Violetta Silvestri

17/05/2021

08/06/2021 - 15:03

condividi

Tra Unione Europea e Stati Uniti resta in piedi una guerra di tariffe iniziata con Trump. La guerra dei dazi continuerà? Una dichiarazione congiunta parla di dialogo: cosa accadrà?

Guerra dazi UE-USA: prove di pace, tariffe eliminate?

Guerra dei dazi: Unione Europea e Stati Uniti stanno per avviare colloqui per trovare una soluzione pacifica alla questione tariffe innescata da Trump nel 2018.

In una dichiarazione congiunta lunedì 17 maggio, il rappresentante commerciale degli Stati Uniti e la Commissione europea hanno affermato di essere entrambi impegnati in un dialogo costruttivo.

L’obiettivo è di risolvere la questione della produzione siderurgica USA in eccesso e la disputa avanzata dall’UE n seno all’Organizzazione Mondiale del Commercio.

Cosa succederà? Intanto, restano in vigore dazi sia su merci USA che su quelle dell’UE.

Guerra dei dazi UE-USA: perché c’è e cosa accadrà

La tensione su tariffe commerciali tra le potenze USA e Unione Europee affonda le radici nel 2018.

Nello specifico, in quell’anno Trump ha imposto una tariffa del 25% sull’acciaio, insieme a un dazio del 10% sulle importazioni di alluminio, utilizzando una disposizione sulla sicurezza nazionale di una legge commerciale del 1962.

Alcuni Paesi, tra cui Brasile e Corea del Sud, hanno negoziato accordi per evitare tali dazi e Trump ha abbandonato la tariffa sulle importazioni dal Canada e dal Messico.

Tuttavia, l’Europa resta nel mirino di tali imposizioni così come altre nazioni come Cina, India, Russia, Turchia, Norvegia e Svizzera.

L’UE ha contestato la mossa dall’inizio e dopo diversi tentativi falliti di raggiungere un accordo con l’amministrazione Trump, il blocco ha deciso di portare il caso all’Organizzazione Mondiale del Commercio e imporre misure di ritorsione fino a 6,4 miliardi di euro (7,78 miliardi di dollari) su prodotti dagli Stati Uniti.

I beni mirati dell’UE includono whisky Bourbon, burro di arachidi e succo d’arancia.

La Commissione ha dichiarato che sospenderà un aumento proposto delle sue tariffe di ritorsione, che avrebbe aggiunto una serie di prodotti - come rossetto e scarpe sportive - e raddoppiato al 50% i dazi su whisky bourbon americano, motociclette e barche a motore.

I colloqui sono aperti e in attesa di decisioni concrete, i vecchi dazi restano in vigore. La guerra delle tariffe UE-USA si placa, ma resta attiva.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.