Guerra in Afghanistan, il conto per l’Italia: 53 morti e 8,5 miliardi spesi

Alessandro Cipolla

16 Aprile 2021 - 15:59

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Dopo l’annuncio di Joe Biden, anche i nostri militari si apprestano ad abbandonare l’Afghanistan: una guerra questa che in vent’anni è costata all’Italia, oltre a 53 soldati uccisi, la bellezza di 8,5 miliardi di euro.

Guerra in Afghanistan, il conto per l'Italia: 53 morti e 8,5 miliardi spesi

È ora di porre fine a questa lunga guerra”. Così Joe Biden ha annunciato il ritiro definitivo delle truppe americane dall’Afghanistan vent’anni dopo l’avvio delle operazioni militari a seguito dell’attentato alle Torri Gemelle.

Gli Usa hanno raggiunto il loro obiettivo in Afghanistan dieci anni fa quando il leader di al Qaida Osama bin Laden fu ucciso da un commando americano - ha spiegato Biden - Dopo le ragioni di stare lì sono diventate sempre meno chiare”.

Per il Presidente americano si tratterà comunque di un ritiro “ordinato, non precipitoso, e sarà coordinato con gli alleati Nato”, che dovrebbe concludersi nella simbolica data dell’11 settembre.

In contemporanea finirà così anche l’impegno dell’Italia in Afghanistan, una missione che in questi due decenni ci è costata 53 morti e 651 feriti. Nello specifico, sono stati 31 i nostri soldati uccisi a causa di azioni ostili da parte dei talebani.

Afghanistan, quanto ci è costata questa guerra

Attualmente sono 895 i militari italiani di stanza in Afghanistan. Da quanto si è appreso, le operazioni di ritiro dei nostri soldati dovrebbe iniziare il prossimo 1 maggio, mentre al tempo stesso potrebbe aumentare il numero dei militari impegnati in Africa e in Iraq.

Durata ben vent’anni, la guerra in Afghanistan è stata l’operazione militare più lunga a cui l’Italia abbia mai preso parte, con le nostre truppe che sono entrate in azione fin dal novembre del 2001, due mesi dopo l’attentato alle Torri Gemelle.

Come riportato dall’agenzia di stampa Dire, stando all’Osservatorio Milex questa guerra è costata all’Italia 8,5 miliardi compresi quelli che saranno i costi per il rientro delle nostre truppe.

Nel dettaglio, 6,77 miliardi sono stati spesi per stanziamenti diretti, 925 milioni per spese aggiuntive (trasporto dei mezzi, attività umanitarie, costruzione delle basi etc…) e 720 milioni come sostegno alle forze armate e alla polizia afgana.

Argomenti

# Italia
# Guerra

Iscriviti alla newsletter

Money Stories