Green Pass, proteste in tutta Europa contro l’obbligo

Mario D’Angelo

25/07/2021

25/07/2021 - 15:46

condividi

Europa percorsa dalle proteste contro il pass verde. Anche Merkel adesso pensa al modello francese. A Londra non basta la rimozione di tutte le restrizioni anti-Covid.

Green Pass, proteste in tutta Europa contro l'obbligo

In tutta Europa dilagano proteste relative a vaccini o Green Pass. In Francia, Regno Unito, Grecia e Italia in questi giorni decine di migliaia di persone sono scese in piazza per la “libertà” e contro la cosiddetta “dittatura sanitaria”.

Le limitazioni maggiori, al momento, sono in vigore nel Paese transalpino, dove il governo di Emmanuel Macron ha istituito l’obbligo di Green Pass (vaccinazione, guarigione o test negativo) per partecipare a eventi o salire sui mezzi pubblici.

Il Governo Draghi ha seguito Parigi, rimandando però la discussione sui trasporti pubblici per la fine di agosto.

Nella giornata di ieri, migliaia di persone in diverse grandi città italiane come Milano, Torino e Napoli hanno protestato contro l’obbligo di certificato vaccinale.

Green Pass, proteste in tutta la Francia

Fra sabato 24 e domenica 25 agosto circa 160.000 persone, secondo le stime del Ministero dell’Interno francese, sono scese in piazza per protestare contro il provvedimento di Macron sul Green Pass.

Il Senato, intanto, con 199 voti favorevoli e 123 contrari ha approvato la legge, con alcune modifiche. Ad esempio, non sarà necessario il Green Pass per entrare nei centri commerciali e i minori saranno esenti in ogni caso. Viene vincolato il pass, inoltre, al periodo di emergenza sanitaria, in vigore fino al 31 ottobre.

Arresti a Londra per proteste anti-lockdown

Continuano le proteste a Londra contro i vaccini e l’app di tracciamento del governo. Nel corso della giornata di ieri almeno quattro agenti di polizia sono rimasti feriti e sei persone sono state arrestate.

La comandante della polizia metropolitana, Catherine Roper, ha fatto sapere che le manifestazioni sono state per lo più pacifiche, nonostante ci siano “stati sei arresti per una serie di reati e quattro agenti feriti in maniera inaccettabile”. Uno dei manifestanti è stato arrestato per aver lanciato una bottiglia contro la polizia, proprio fuori Downing Street.

Il governo di Boris Johnson ha da poco rimosso le ultime restrizioni anti-Covid, ma secondo i manifestanti, l’app per il tracciamento dei contatti limita la libertà di circolazione. In una sola settimana nel mese di luglio, l’applicazione avrebbe detto di auto-isolarsi a 600.000 persone.

Iscriviti a Money.it