Google prima azienda carbon-free al mondo: la svolta entro il 2030

15 settembre 2020 - 12:13 |

Il colosso Google decide di puntare sull’ambiente e annuncia che, entro il 2030, utilizzerà solo fonti energetiche prive di carbonio.

Google prima azienda carbon-free al mondo: la svolta entro il 2030

Google decide di dare il buon esempio e annuncia una grande svolta per l’ambiente: entro il 2030 utilizzerà solo fonti carbon-free. A dare la notizia è il Ceo della società, Sundar Pichai, che sulla sua pagina Twitter ufficiale spiega la decisione.

Google è così la prima grande azienda del pianeta che si pone questo obiettivo: usare solo energia pulita in ogni sua sede, 7 giorni su 7, 24 ore su 24.

Dal 2007 il colosso statunitense è diventato «carbon-neutral» e dal 2017 il 100% dell’elettricità utilizzata previene da fonti rinnovabili, ma ora Google vuole fare di più e dare il buon esempio. Dal 2030 quindi tutta la loro energia sarà carbon-free al 100%, per cui ogni tipo di azioni effettuata su YouTube, Gmail, sul motore di ricerca e su ogni prodotto Google userà energia pulita.
Nei prossimi dieci anni Google si impegnerà a investire sull’ambiente, puntando a rendere disponibili 5 gigawatt di energia priva di emissioni di carbonio.

Il progetto di Google non si esaurisce qui però dal momento che la società californiana con questa proposta stima di poter creare 20mila nuovi posti di lavoro entro il 2025 nel settore delle energie rinnovabili e in attività collegate.
Per riuscire a raggiungere il suo obiettivo Google investirà in approcci innovativi, in modo da avere energia carbon-free in ogni luogo e soprattutto ad ogni ora. Senza dubbio per riuscire a raggiungere la meta sarà necessario anche fare ricorso all’intelligenza artificiale, come avvenuto per la diminuzione dell’energia usata per raffreddare i propri data center, ottenuta grazie al machine learning.

In Europa invece annuncia l’arrivo Google.org e i suoi 10 milioni di dollari che serviranno a finanziare i progetti a favore della sostenibilità più promettenti. Un impegno quello dell’azienda americana a tutto tondo che mira non solo a modificare il proprio modo di operare, ma che si impegna anche ad aiutare le città a fare scelte più sostenibili. L’azienda si impegna infatti ad aiutare ben 500 città nel mondo a diminuire le proprie emissioni di carbonio puntando ad arrivare a 1 gigatone all’anno entro il 2030.
Per comprendere bene la situazione bisogna tener presente che 1 gigatone è l’emissione di carbonio di un Paese delle dimensioni del Giappone. L’obiettivo è quindi molto elevato e si dovrà lavorare duramente per riuscire a raggiungere lo scopo che ci si è prefissati.

Nel frattempo anche Apple ha annunciato di voler perseguire una strada più green e di voler usare per la propria catena di fornitura della produzione e nel ciclo di vita del prodotto esclusivamente energia carbon-free. Anche in questo caso la data per riuscire a raggiungere lo scopo è il 2030.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories