Google lancia la sua unità dedicata alla blockchain

Riccardo Lozzi

20 Gennaio 2022 - 15:35

condividi

Secondo un’indiscrezione di Bloomberg, Google è pronta a entrare nel settore Blockchain con lo sviluppo di una nuova unità dedicata esclusivamente a questa tecnologia. Quali saranno le conseguenze per il comparto?

Google lancia la sua unità dedicata alla blockchain

Google è pronta a inaugurare una propria unità completamente dedicata allo sviluppo di soluzioni e tecnologie nel settore Blockchain.

La notizia della creazione di questa nuova sezione, la quale avrà un impatto notevole per l’intero comparto, è stata riportata nelle ultime ore da Bloomberg, che ha avuto modo di visionare una corrispondenza interna della Big Tech statunitense.

Nell’email si fa riferimento al nuovo ruolo di Shivakumar Venkataraman, pronto a passare dall’incarico di vicepresidente tecnico di Alphabet, holding, cui fa capo anche Google, a responsabile della gestione di un gruppo di lavoro “incentrato sulla blockchain e altre tecnologie di nuova generazione di calcolo distribuito e data storage”.

Bloomberg è riuscita a riportare anche la denominazione della divisione di blockchain che sarà guidata dallo stesso Venkataraman, vale a dire Labs. Già presente all’interno di Google, Labs si occupa al momento dello sviluppo di tecnologie nell’ambito della realtà aumentata e virtuale

Google è pronta a sviluppare la sua unità blockchain

I vertici del colosso del web al momento non hanno commentato l’indiscrezione, la quale, tuttavia, sembra un’ulteriore conferma di un’evoluzione di Google, verso quello che sta diventando uno dei settori più importanti e promettenti del prossimo futuro.

Infatti, fino a oggi, la società di Mountain View aveva sviluppato solamente dei servizi di cloud da mettere a disposizione delle compagnie operanti nella blockchain. Una strategia che aveva stupito diversi addetti ai lavori, pronti ad aspettarsi nuove sperimentazioni da parte di un’azienda che ha fatto dell’innovazione tecnologica il suo principale punto di forza.

In particolare, aveva sorpreso un iniziale immobilismo rispetto alle altre compagnie che compongono il GAFAM. Ad esempio Facebook, avendo cambiato il proprio nome in Meta, aveva dimostrato di essere pronta a puntare tutto sul metaverso.

Microsoft, invece, ha annunciato di recente l’acquisizione di Activision Blizzard, per la cifra record di 68,7 miliardi di dollari, manifestando la propria intenzione di accelerare su Cloud Computing e metaverso.

In arrivo nuova criptovaluta di Google?

Google appare quindi intenzionata a colmare il proprio gap in questo campo in continua evoluzione. Sembra essere un segnale in questo senso anche l’assunzione di Arnold Goldberg, ex dirigente di PayPal, per gestire la sezione di pagamenti.

Godberg dovrebbe aiutare l’azienda, che al momento mette a disposizione degli utenti solamente il servizio Google Pay, a dirigersi verso una gamma più ampia di servizi fintech, comprese le criptovalute.

Due notizie che si sono susseguite negli ultimi giorni e che, mettendole insieme, possono far comprendere la nuova direzione che Alphabet ha intenzione di intraprendere.

Rispetto a quelli che potrebbero essere i prossimi potenziali concorrenti, Google può contare sicuramente su un vantaggio legato alle sue dimensioni, alla sua influenza globale e alla sua expertise nel settore del web. Nonostante ciò parte da un’inedita posizione di ritardo che dovrà essere in grado di recuperare in tempi brevi.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.