Google Maps, “Orari di punta”: la nuova funzione che ti dice quanta gente c’è

Concetta Maria Suriana

27/01/2017

14/03/2017 - 17:08

condividi

Google Maps propone “Orari di punta” una nuova funzione che permette di sapere quanto è affollato un luogo. Ecco come funziona.

Google Maps, “Orari di punta”: la nuova funzione che ti dice quanta gente c'è

Google Maps, “Orari di punta”: arriva la nuova funzione che permette di sapere in anticipo quanto è affollato un luogo direttamente dal proprio smartphone iOS oltre che Android. Ecco come funziona Orari di punta, l’applicazione che ti permette di evitare la folla.

Orari di punta è la nuova funzione di Google Maps, della versione 4.27.0 per essere precisi. Si tratta di una nuova opzione per iOS, che permette ai suoi “proprietari” di sapere in anticipo quanto è affollato un luogo, e, di conseguenza, consente di programmare la propria giornata in modo tale da evitare qualsiasi tipo di folla.

Fino ad ora Google aveva offerto la possibilità di calcolare i tempi ed i percorsi con vari mezzi di trasporto, aggirando il problema così degli orari di punta. Sapevamo se una strada era interrotta e dava in tempo reale la situazione del traffico ed eventuali orari di apertura e chiusura dei locali o dei posti che volevamo visitare, avevamo anche i numeri di telefono, togliendo il problema di doverli cercare su Google. Google Maps ci aveva anche tolto il problema di dover trovare parcheggio con un’app apposita.

Ora con il nuovo aggiornamento Orari di punta Google Maps fa un passo avanti e passa a fornire ai suoi proprietari direttamente le informazioni necessarie per risparmiare tempo e guadagnare in salute, evitando lo stress dei luoghi affollati.

I dati indicati su Orari di punta vengono lasciati in tempo reale, e riguardano più categorie: oltre a dire quali sono i luoghi più affollati, Orari di punta riesce anche a calcolare il tempo della consumazione media dei visitatori nel luogo che si sta analizzando tramite Google Maps.

Vediamo ora come funziona Orari di punta e come fa a calcolare gli orari con il massimo affollamento nei luoghi che scegliamo.

Google Maps, come funziona Orari di punta?

Orari di punta funziona grazie alle stesse informazioni che diamo noi alla piattaforma. Google raccoglie i dati necessari utilizzando i dati anonimi degli utenti che hanno attivato la cronologia delle posizioni e li trasporta poi su Google Maps, dove entrano nella banca dati di Orari di punta.

Come funziona Orari di punta? L’applicazione ha un funzionamento molto semplice. Chi desidera utilizzarla può visionare la scheda del luogo scelto e vedere tutte le informazioni su affollamento e la durata media del tempo impiegato dai consumatori nel posto selezionato. Sarà tutto visibile grazie ad un grafico a barre. Si tratta di una scelta molto semplice ed efficace, che permette ai suoi clienti di vedere già con uno sguardo il momento migliore per recarsi in un posto specifico.

Chi vuole usarla deve però tenere a mente è che l’applicazione Orari di punta registra fasce orarie e permanenza media non per tutti i luoghi presenti su Google Maps, ma solo per quelli in cui è stato possibile raccogliere un numero sufficiente di visite dagli utenti che hanno attivato la cronologia di cui abbiamo parlato più su.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Argomenti

# iOS
# Google

Iscriviti a Money.it