Forex e Brexit: i broker si preparano alla super volatilità. Nuove regole sui margini

Con il referendum Brexit del 23 giugno in arrivo, i Forex broker preparano misure preventive. Margini in aumento.

L’attesa per il referendum sulla Brexit sta dominando il mercato del Forex e l’andamento delle valute. Cresce la paura di una forte volatilità.
Per questo motivo alcuni Forex broker stanno adottando delle misure preventive per non rivivere lo spettro di gennaio 2015, quando la SNB ha sconvolto l’industria del Forex.

Molti broker stanno aumentando i requisiti di margine richiesti su alcune coppie valutarie prima della decisione del 23 giugno.

Brexit, pericolo volatilità. E i broker si difendono

Il trambusto che circonda il mercato del Forex in questi giorni, data l’incertezza attorno il referendum dalla portata storica, segna il culmine di mesi di speculazione.
Gli ultimi sondaggi sulla Brexit fanno pensare che la Brexit sia davvero uno scenario plausibile, il che potrebbe innescare con estrema facilità degli ampi movimenti sulle coppie in cui è presente la sterlina.

La volatilità sulle valute G10 potrebbe arrivare a livelli che non si vedono da gennaio 2015, quando la Swiss National Bank ha tolto di sorpresa il peg sul cambio EUR/CHF.

Il referendum sulla Brexit sarà un potenziale terremoto in tutti i mercati valutari, fattore che spiega la preparazione da parte dei Broker in vista del voto.

Forex broker: aumentato i requisiti di margine

Il broker FXCM ha già aumentato i requisiti di margine sulla coppie con GBP e EUR a partire dal 10 giugno, ma si prevedono nuovi aumenti intorno al 17 giugno.

OANDA è stato il primo tra i maggiori Forex broker a confermare in via ufficiale delle variazioni dei parametri richiesti.
Il broker aumenterà i requisiti di margine su tutte le coppie valutarie dove è presente la sterlina e l’euro a partire dal 17 giugno 2016.
I requisiti di margine verranno aumentati del 5% sui cambi con GBP (1:20) e del 2% sui cambi con EUR (1:50).

Limiti anche per l’indice azionario inglese.
Il broker LCG il 15 giugno ha annunciato che i tassi di margine iniziali per il UK 100, UK 100 giugno/settembre e per tutte le coppie di valute con GBP aumenterà all’1% (ad eccezione per i cross con GBP e valute esotiche ed emergenti che resterà al 2% o 4%).

Anche in questo caso ci sarà un secondo aumento dei requisiti di margine il giorno prima del referendum, il 22 giugno. I requisiti cambieranno secondo le informazioni di seguito, ma potrebbero subire nuovi aggiornamenti sotto comunicazione del broker:

  • i margini su UK 100 e UK 100 giugno/settembre aumenteranno al 6.7%
  • su tutti gli indici EU i margini passeranno al 5%
  • sugli indici USA il margine sarà aumentato al 2%
  • sui titoli azionari UK e EU passerà al 20% (o oltre se attualmente è più alto)
  • sui titoli azionari passerà al 10% (o oltre se attualmente è più alto)
  • su coppie con GBP andrà al 5%
  • su coppie con EUR andrà al 3% (ad eccezione dei cambi con valute esotiche od emergenti, dove il margine verrà mantenuto al 4%
  • su materie prime il margine salirà al 4%

Forex e Brexit: consigli utili. Attenzione alla volatilità

Ricordiamo che già nel 2014 alcuni Forex broker avevano aumentato i requisiti di margine su alcune coppie FX tra cui quelle in cui veniva scambiato CHF, ma per molti non è stato sufficiente per impedire delle forti perdite a seguito della decisione della Banca Nazionale Svizzera di eliminare il floor a 1,2000 sulla coppia EUR/CHF.

Raccomandiamo estrema attenzione nelle prossime sessione di trading, in particolare il 24 giugno, giorno in cui sapremo il risultato del referendum sulla Brexit.

Si raccomanda di prepararsi ad una forte volatilità prima, durante e a seguito dell’evento. Se si hanno delle posizioni aperte durante l’aumento del margine, il margine potrebbe aumentare anche in modo significativo tanto da modificare i parametri della propria strategia di trading e di money management.

Se il tuo broker non ha ancora comunicato quali saranno i cambiamenti sui requisiti richiesti in vista del referendum Brexit, consigliamo di contattare l’assistenza clienti per maggiori informazioni.

Si sconsiglia vivamente di esporsi troppo alla leva finanziaria.

Iscriviti alla newsletter Forex Brokers

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

\ \