Forex, dollaro-yen inizia il 2017 in rialzo: in arrivo subito una settimana chiave per USD/JPY

icon calendar icon person
Forex, dollaro-yen inizia il 2017 in rialzo: in arrivo subito una settimana chiave per USD/JPY

Il cambio dollaro-yen ha vissuto le feste in consolidamento e ora tenta una ripresa del trend rialzista interrotto a metà dicembre: vediamo cosa aspettarci nei prossimi giorni di USD/JPY.

Il cambio dollaro-yen esce da un 2016 di svolta, nel quale il ribasso che lo ha portato da quota 118 ai minimi a 99 è stato completamente riassorbito tra novembre e dicembre.

Il rallentamento fisiologico avvenuto durante le feste, tuttavia, è anche segnale del raggiungimento di un possibile punto di arrivo o quantomeno di una forte area di resistenza per il trend rialzista di USD/JPY.

Le previsioni per il 2017 di dollaro-yen sono incerte e gran parte dei dubbi troveranno soluzione nelle parole e nelle azioni di Trump e quindi nel possibile ritorno dello yen come valuta rifugio.

Tuttavia questo rimane un evento per ora molto lontano e con il rialzo di oggi il cross cerca di riprendere l’inerzia abbandonata pochi giorni fa, in attesa degli importanti market mover previsti per la settimana.

Vediamo quindi cosa aspettarci nei prossimi giorni di dollaro-yen e quali sono i livelli di prezzo e i momenti da tenere sott’occhio per prevederne l’andamento.

Forex, dollaro-yen prova a ripartire: verso il muro a 118,5?

Il cambio dollaro-yen risale dal supporto a quota 116,1 e torna deciso tra il 117 e il 118, ovvero il range di prezzo che ha visto l’interruzione a dicembre del prolungato trend rialzista di fine 2016.

In Giappone le festività si concludono con la giornata di mercoledì, motivo per il quale è lecito attendersi movimenti guidati in larga parte dal biglietto verde, almeno per la prima parte della settimana.

Così sta infatti accadendo oggi, con il dollaro che recupera terreno e spinge quindi USD/JPY verso la ripresa del trend rialzista, mentre il cambio gemello EUR/JPY rivolge lo sguardo al ribasso.

Il lieve ritracciamento di fine anno del dollaro USA potrebbe subito ritrovare, in questo inizio di 2017, il trend rialzista che lo ha visto protagonista nel post-Trump, anche se sarà l’arrivo dei prossimi market mover a stelle e strisce il vero fattore determinante per il breve termine.

I verbali FOMC mercoledì sera e i Non Farm Payrolls venerdì saranno i primi importanti appuntamenti per il calendario economico USA, per un 2017 nel quale la Fed ha anticipato la volontà di rialzare altre tre volte i tassi di interesse.

Sarà importante capire come il mercato reagirà ai primi dati d’oltre oceano, se continuerà a riservare la fiducia che finora sembra avere nei confronti dell’operato della banca centrale americana o se sarà pronto a mettere in dubbio il suo agire così come ha fatto in alcuni tratti del 2016.

Intanto il seguente grafico giornaliero di dollaro-yen evidenzia l’area di resistenza nella quale è ora intrappolato, la striscia in blu, range di prezzo protagonista lungo tutto il corso del 2015:

In particolare è la resistenza a 118,5, ovvero la parete superiore del canale, il punto cruciale. Per lunghi tratti è infatti stato supporto, base di numerosissimi rialzi avvenuti tra la fine del 2014 e l’inizio del 2016.

Proprio lì il rialzo di USD/JPY si è già fermato e sempre lì sembra ora diretto, verso un secondo test fondamentale.

Un abbattimento di questo livello lancerebbe la quotazione in una zona ampiamente frequentata due anni fa e ricca di livelli di riferimento, dando l’occasione al cross di consolidare tutto il percorso di rialzo vissuto negli ultimi due mesi.

Un secondo rimbalzo e un’ulteriore inversione ribassista sarebbero invece la premessa ad un ritorno al di sotto della media mobile a 20 periodi, che per ora continua a fornire supporto, verso il raggiungimento della parete inferiore a 116,1 o addirittura verso il successivo target ribassista a 113,8.

Già tra le giornate di mercoledì e venerdì tutto dovrebbe divenire più chiaro, in attesa dell’insediamento di Trump previsto per il 20 gennaio.

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlgs 196/03.

Chiudi [X]