Forex, USD/CAD crolla in attesa di annuncio tassi: giù fino a 1,267?

Il cambio dollaro USA-dollaro canadese crolla di 3 centesimi nel giro di sei giorni e oggi la BoC è attesa all’annuncio dei tassi di interesse: il rischio è quello di sprofondare.

Il cambio dollaro USA-dollaro canadese è dal primo giorno di settembre che non conosce altra direzione se non quella del ribasso, anche piuttosto deciso.

Dopo aver stabilito un massimo decrescente ad agosto ha subito annullato lo sprint di fine estate perdendo circa 3 centesimi in pochi giorni, affondato da un petrolio la cui quotazione è in recupero e da un dollaro USA in sofferenza.

Non Farm Payrolls prima e indice PMI non manifatturiero dopo hanno portato ad ingenti vendite della valuta americana, con USD/CAD che è ora proiettato verso livelli di supporto molto delicati.

Mentre le attenzioni si cominciano a rivolgere alle parole di Draghi previste per domani, cerchiamo ora capire cosa ci aspetta con USD/CAD nella giornata in cui verranno annunciati i tassi di interesse canadesi.

Forex, USD/CAD sull’oro del baratro attende decisione sui tassi: crollo prolungato?

Il cambio dollaro USA-dollaro canadese chiude con oggi uno spike che lo ha portato a registrare il massimo di agosto a 1,314 per poi vederlo tornare in sei giorni a 1,282, supporto da dove era partito in precedenza.

Le oscillazioni tra quota $45 e $50 del petrolio, situazione dalla quale l’oro nero sembra incapace di tirarsi fuori, sono alla base delle continue altalene che USD/CAD vive da mesi a questa parte, più o meno intense dipendentemente dallo stato di salute del dollaro americano.

Con gli ultimi dati il mercato è stato particolarmente punitivo con la valuta USA. Le parole ottimiste della Yellen a Jackson Hole si sono dovute presto scontrare con un’evidenza che racconta tutt’altro, le possibilità di un rialzo dei tassi Fed questo mese sono ormai ridotte al lumicino e il mercato sta cominciando a scontare in anticipo l’esito della riunione del 22 settembre.

Durante il pomeriggio, per le ore 16:00, è previsto un doppio market mover ad alto coefficiente di volatilità per il CAD, come osservabile anche grazie al nostro calendario economico.

Oltre alla stima di agosto dell’indice Ivey è atteso l’annuncio dei tassi di interesse. Le previsioni degli analisti vedono una conferma dell’attuale livello di +0,50%, destinato a rimanere tale per tutto il corso del 2016.

Nonostante il Canada stia vivendo una situazione economica non facile, un’eventuale conferma del livello dei tassi potrebbe giocare a favore di un rafforzamento della valuta interna e quindi ad un ribasso del cambio.

Guardando al seguente grafico giornaliero, è possibile osservare come USD/CAD rischi di uscire dai movimenti oscillatori degli ultimi mesi nel caso si realizzi una prosecuzione del ribasso:

Le trendline di colore verde e rosso costituiscono le pareti di una figura a triangolo, prossimo al test della sua parte inferiore.

Il supporto a 1,282 ha fermato il crollo di ieri e costituisce l’unico livello prima del test della parete inferiore del triangolo. Con le 16:00 di oggi un eventuale ribasso di dollaro USA-dollaro canadese potrebbe violare entrambi i livellli, avendo come target i due principali supporti che seguono a 1,276 e a 1,267.

Tale movimento uscirebbe dai canoni seguiti nelle ultime settimane e potrebbe dare il via ad un trend ribassista per il prossimo futuro, soprattutto considerando il non-rialzo dei tassi Fed questo mese e la relativa reazione dei mercati.

Tuttavia non è da escludere una tenuta dei primi livelli di supporto citati e una reazione opposta da parte del CAD nel pomeriggio, intento a recuperare parte della strada persa negli ultimi giorni.

In tal caso il raggiungimento della media mobile e di quota 1,30 sarebbero i due principali obiettivi, per quanto la situazione macroeconomica attuale giochi davvero poco a favore di un rialzo sostenuto di USD/CAD.

Iscriviti alla newsletter Analisi dei Mercati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories