Forex - 27 giugno: calendario ricco. Gli appuntamenti economici di oggi

Forex - 27 giugno: calendario ricco. Gli appuntamenti economici di oggi

Giornata ricca di appuntamenti più o meno importanti per questo 27 giugno 2013. Oggi inizierà il summit economico dell’Unione Europea che avrà come tema centrale la disoccupazione giovanile e che certamente non mancherà di suscitare interesse e opinioni, anche se almeno fino a domani il suo effetto sarà limitato sull’andamento dei mercati. Vediamo, di seguito, quali saranno i market mover più importanti di questo giovedì.

Durante la notte

00:45 - NZD La bilancia commerciale della Nuova Zelanda ha riportato una lettura deludente, la peggiore degli ultimi tre mesi con un valore di 157 milioni di dollari, rispetto ai 495 stimati dagli analisti. Un calo tuttavia momentaneo, visto che per questo mese è atteso un valore di 412 milioni di NZD.

03:00 - NZD Sarà poi la volta della fiducia degli investitori neozelandesi, un dato per il quale mancano le previsioni e che per l’ultima lettura ha portato un valore di 41.8 punti rispetto ai precedenti 32.3.

Durante la mattinata

09:55 - EUR Cambiamento dell’occupazione in Germania, un market mover di medio impatto che rientra nel quadro economico che questa settimana dipingerà dell’economia tedesca. Atteso un valore di 7 mila unità contro la lettura negativa delle 21 mila del mese scorso (contro le aspettative per 4 mila unità).

10:30 - GBP Attesi dal Regno Unito, il dato sulla bilancia dei pagamenti (valore stimato -11.9 miliardi) e la versione finale del prodotto interno lordo che per il primo trimestre del 2013 dovrebbe confermare una crescita pari allo 0.3%.

Nel pomeriggio

14:30 - USD Dagli Stati Uniti, le richieste di sussidi per la disoccupazione: la scorsa settimana questo market mover sempre molto seguito ha riportato una lettura negativamente superiore alle attese con 354 mila richieste contro le 343 mila previste dagli analisti. Per questa lettura è atteso un nuovo calo a 347 mila richieste, ma se il numero rilevato fosse superiore a quello atteso, l’effetto sul mercato potrebbe essere dollaro-negativo (o almeno questo è quello che dice la teoria generale).

16:00 - USD Infine, altro market mover di massimo impatto sul dollaro USA e relativo al settore immobiliare: le vendite pendenti del settore immobiliare. Questo market mover misura la variazione percentuale delle pratiche di vendita degli immobili rimaste pendenti nel mese di riferimento e secondo gli analisti per questo mese la variazione sarà pari all’1.1% contro lo 0.3% precedentemente rilevato.

Iscriviti alla newsletter

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.