Ford Focus 2018, la recensione

Ecco come va e come si guida la quarta generazione della hatchback Ford Focus 2018: la recensione.

Ford Focus 2018, la recensione

Ford Focus 2018 è la nuova versione della hatchback americana campione di vendite in Europa che giunge alla quarta generazione.

Rinnovata nell’estetica e nelle dotazioni, mantiene come punto fermo la sua attitudine da famigliare comoda e con buone prestazioni, conservando un buon rapporto tra qualità e prezzo.

A vent’anni dal debutto, l’auto di Ford è pronta a riprendersi il ruolo centrale nel segmento C. Dopo aver già visto prezzo e caratteristiche nel dettaglio, vediamo le opinioni e la recensione sulla Ford Focus 2018.

Ford Focus 2018, recensione

Estetica, voto 8

Rispetto al modello precedente, la Focus è molto più sinuosa ed elegante. Le linee sono semplici ma raffinate e si fanno più muscolose sul posteriore che somiglia a quello delle hatchback europee. Ampi fari anteriori e una ampia griglia a strisce come ormai troviamo in tutta la gamma Ford. L’assetto è mediamente basso, che la rende un’auto perfetta da turismo.

Interni, voto 8

All’interno è spaziosa quasi quanto la Mondeo, soprattutto sul divano posteriore: questo sia per la lunghezza elevata (circa venti centimetri in più della Volkswagen Golf, regina del segmento), sia per l’organizzazione degli spazi interni che penalizzano il bagagliaio. Quindi tanta comodità a bordo, ma poca capienza per i bagagli.

Il posto di guida è funzionale e moderno, con molte rifiniture tecnologiche, ma nelle versioni di gamma alta risulta troppo appesantito dai numerosi comandi a pulsante, presenti in quantità sul volante e sul corrimano della portiera più che sulla plancia centrale, piuttosto sgombra in caso di cambio automatico.

Motore, voto 7,5

Il 1.0 Ecoboost turbobenzina a tre cilindri è un ottimo motore: silenzioso fino agli alti regimi e ideale anche per un’auto non piccola, grazie ai 125 cavalli. Su un’auto così popolare si auspica l’arrivo di un motore ibrido capace di diffondere una mobilità più pulita.

Guida, voto 9

La nuova Ford Focus è la prima a essere costruita sulla nuova piattaforma C2, una scelta che premia: infatti la guida è morbida e sicura, più di come eravamo abituati con le vecchie versioni di questo modello. La vera novità è negli assistenti alla guida, che rendono l’auto la Ford più tecnologica del momento. Il piacere di guida è intatto, ma aumenta la sicurezza. Questo consente al guidatore di concentrarsi senza stress, ad esempio parcheggiando autonomamente soltanto tenendo premuto un pulsante.

Nuova Ford Focus, rapporto qualità/prezzo

La versione con motore 1.0 EcoBoost ma da 100 cavalli invece che 125, costa circa 20mila euro con cambio manuale, fino ad arrivare ai 32.250 euro della 2.0 EcoBlue da 150 cavalli e cambio automatico.

Le differenze tra i due equipaggiamenti sono notevoli, ma va considerato che al prezzo base difficilmente ci si riesce ad aggiudicare una segmento C. Tuttavia questo è in linea con la principale concorrente Golf di Volkswagen, ma cambiano le dotazioni e lo spazio a bordo.

In generale, l’auto ottiene un voto generale molto buono, che conferma la tradizione e la continuità con il modello nelle precedenti versioni, ma con una spinta tecnologica e una comodità che può incontrare il favore dei consumatori.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Ford

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.