Grazie all’accoppiata formata da Fiat e Jeep il gruppo FCA domina in Brasile nel 2020. Con un vantaggio di circa 80 mila unità rispetto al principale concorrente, l’azienda italo americana si conferma come il primo gruppo automobilistico per numero di vendite nell’importante paese latino americano.

Il gruppo FCA domina in Brasile grazie a Fiat e Jeep

Da sola FCA (leader del mercato con 377mila vetture) vende più della somma di GM (vice leader con 296 mila) e Honda (8 ° posto con 74 mila unità immatricolate).

Questa è la quarta volta in sei anni che FCA chiude l’anno come la più grande casa automobilistica del paese: 2015, 2016, 2019 e 2020.

Negli altri due anni invece è arrivata seconda venendo superata da General Motors che fino a questo momento nel 2020 è al secondo posto.

Se nei primi anni di presenza di FCA nel paese la lotta con GM è stata all’ultima auto venduta, le distanze tra i due gruppi si sono accentuate nel 2019 quando Fiat Chrysler ha superato il suo diretto concorrente di oltre 20 mila unità.

Nel 2020, contando le vendite fino alla fine di novembre, Fiat Chrysler ha già un vantaggio di 81.100 auto su GM grazie a Fiat e Jeep.

Protagonisti di questo exploit il pickup Fiat Strada e i SUV Jeep Renegade e Compass

Protagonisti di questo exploit in Brasile di FCA sono auto come Fiat Strada che è il veicolo commerciale leggero più venduto in Brasile e una delle auto in assoluto più immatricolate nel paese.

Ma il merito è anche di veicoli quali Jeep Renegade e Compass che dominano il segmento dei SUV in continua espansione.

Molto bene stanno facendo anche modelli come Fiat Argo, Toro, Mobi e Cronos. Insomma la strategia messa in campo da FCA in Brasile negli ultimi anni sembra quella giusta per ottenere la supremazia.

Le cose dovrebbero migliorare ulteriormente nei prossimi anni con l’arrivo di 3 nuovi SUV: due di Fiat e uno di Jeep.