Il gruppo Fiat Chrysler Automobiles protagonista di un massiccio richiamo di auto negli Stati Uniti. Nelle scorse ore FCA ha comunicato che oltre 920 mila vetture vendute in Nord America saranno richiamate per una riparazione in officina a causa di un problema agli airbag. Esattamente i veicoli coinvolti sono 925.239. Non si tratta di modelli recenti ma di auto prodotte negli scorsi anni. Nello specifico il provvedimento riguarda unità del SUV Dodge Nitro prodotte dal 2007 al 2011 e i minivan Dodge Grand Caravan e Chrysler Town e Country prodotti tra il 2008 e il 2010. 

Maxi richiamo per Fiat Chrysler Automobiles negli Stati Uniti

Il problema riguarda la copertura dell’airbag nel volante. A quanto pare ci sarebbero stati 14 incidenti legati a questo problema negli Stati Uniti nel corso degli anni. Il problema riguarda alcuni fermi che potrebbero essersi allentati. In caso di attivazione dell’airbag lato conducente questi dunque potrebbero finire per esplodere avendo un effetto simile a quello di proiettili. Fiat Chrysler ha però tenuto a precisare che non si sarebbe verificato alcun ferimento di passeggeri delle sue auto in questi incidenti legati al difetto. Il gruppo italo americano ha pure chiarito che non si tratta dei famigerati Airbag Takata che in passato hanno causato la morte di migliaia di persone in tutto il mondo.

Il richiamo non riguarda alcun modello venduto in Europa. Tra le auto coinvolte quella con più esemplari in circolazione è Dodge Grand Caravan. Il minivan del resto per molti anni è stato uno dei modelli più popolari in assoluto di Fiat Chrysler all’interno del mercato auto degli Stati Uniti. A proposito di questo richiamo emesso nelle scorse ore da FCA, nelle prossime settimane i proprietari dei veicoli interessati saranno contattati e informati sulle modalità e i tempi per effettuare la riparazione richiesta.