Dopo la falsa partenza della Formula 1 nello scorso mese di marzo, sembra tutto pronto per il debutto di questa stagione che per la prima volta nella storia avverrà in piena estate. Tra poco più di una settimana si terrà il primo Gran Premio stagionale. Il 5 luglio presso il Red Bull Ring si terrà infatti il Gran Premio di Formula 1 d’Austria, prima prova del campionato mondiale di Formula 1 a cui una settimana dopo seguirà un secondo GP sempre sulla stessa pista. Ferrari e Alfa Romeo nel frattempo si preparano al debutto di questa anomala stagione.

Ferrari e Alfa Romeo si preparano al debutto in Formula 1 in questo 2020

In casa Ferrari tutto è pronto per iniziare una stagione che si preannuncia come assai difficile. I test prestagionali che si sono svolti a Barcellona hanno messo in evidenza il gap di prestazioni che sembra allontanare le monoposto del team del cavallino rampante da quelle di Mercedes e Red Bull, che sono le grandi favorite della vigilia.

A ciò si aggiunge anche l’incognita rappresentata da Sebastian Vettel. Il pilota tedesco, quattro volte campione del mondo, sa già che a fine stagione dirà addio alla Ferrari e non ha ancora trovato una nuova squadra. Appassionati e addetti ai lavori temono che questa situazione possa creare una situazione difficile all’interno del team di Maranello con Mattia Binotto che sarà chiamato a far rispettare le regole ai piloti.

Per quanto riguarda Alfa Romeo Racing, la situazione sembra più tranquilla. Il team nato grazie all’accordo tra Alfa Romeo e Sauber spera di poter migliorare le proprie prestazioni rispetto allo scorso anno. I piloti sono gli stessi del 2019: Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi. L’esperto pilota finlandese potrebbe essere giunto alla sua ultima stagione. Il pilota però non ha ancora confermato se continuerà o appenderà il casco al chiodo alla fine del 2020.

Molto dipenderà dai risultati ottenuti nel corso di questo 2020. Quanto a Giovinazzi, il pilota italiano, in orbita Ferrari, nel 2019 non sembra aver convinto pienamente. Nel 2020 il giovane italiano dovrà dimostrare il suo valore altrimenti per il 2021 potrebbe anche non essere confermato. Al suo posto scalpita Mick Schumacher, figlio del 7 volte campione del mondo che ha già dichiarato di non vedere l’ora di approdare in Formula 1.