Sorpresa Fed: crollano i tassi di interesse, al via un massiccio QE. I dettagli

I tassi di interesse Fed sono crollati. Il Quantitative Easing è ripartito in grande stile. La Federal Reserve ha sorpreso tutti

Sorpresa Fed: crollano i tassi di interesse, al via un massiccio QE. I dettagli

I tassi di interesse Fed sono stati drasticamente ridotti con una mossa definita emergenziale, ma la banca centrale statunitense non si è limitata ad una mera revisione del costo del denaro.

Nella serata di ieri, domenica 15 marzo, l’istituto ha sorpreso tutti introducendo anche un nuovo e imponente Quantitative Easing.

Le decisioni del FOMC hanno trovato ragion d’essere nell’emergenza coronavirus, che ha già messo con le spalle al muro i mercati globali (oggi crollati di nuovo) e ha portato diverse economie a temere per la propria salute. I tassi di interesse Fed e il nuovo QE, insomma, sono stati utilizzati come armi contro la pandemia.

Tassi di interesse Fed e QE: tutte le novità annunciate

Come anticipato, la banca centrale statunitense ha tagliato il costo del denaro in maniera decisa. La maxi revisione ha portato i tassi di interesse Fed dal precedente range di 1% - 1,25% all’attuale 0% - 0,25%.

L’istituto di Jerome Powell ha anche ridotto il tasso sui prestiti di emergenza di 125 punti base allo 0,25% e ha prolungato i termini degli stessi prestiti a 90 giorni.

Introdotto poi anche un nuovo Quantitative Easing da 700 miliardi di dollari, volto a garantire una maggiore liquidità e a proteggere l’economia dagli effetti del coronavirus.

Le decisioni prese dalla banca centrale USA non hanno avuto l’effetto sperato sui mercati, che oggi hanno imboccato prepotentemente la via del ribasso e che in alcuni casi (come quello australiano) hanno lasciato sul campo più del 9%.

Secondo alcuni osservatori, infatti, il taglio dei tassi Fed e il nuovo QE potrebbero essere stati percepiti come mosse di una banca presa dal panico. In molti, già di recente, hanno iniziato a mettere in dubbio l’efficacia delle misure elaborate contro la pandemia globale.

“Manterremo il tasso a questo livello fino a quando non saremo sicuri che l’economia abbia resistito agli eventi recenti e sia sulla buona strada per raggiungere i nostri obiettivi massimi di occupazione e stabilità dei prezzi”,

ha tuonato Jerome Powell.

La domanda, dunque, è scontata: cosa accadrà durante la prossima riunione di politica monetaria, visto che il QE è già stato annunciato e visto che i tassi di interesse Fed sono già crollati? La conferenza di mercoledì sera verrà passata al setaccio dal mercato intero.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories