Facebook Storie, come funziona? Ecco come si fanno le stories su iOS e Android

Facebook Storie come funziona? Dopo averle conosciute su Instagram, vediamo come si fanno le storie sul social principale, arrivate in Italia prima su Android e poi su iOS.

Facebook Storie, come funzionano? Da qualche settimana avrete notato una nuova sezione nella home dell’applicazione di Facebook, sia per iOS che per Android. Nella parte alta dello schermo c’è uno spazio con le icone circolari in cui sono raffigurate le immagini del profilo dei vostri amici, e se ci cliccate sopra vedete un contenuto multimediale, foto o brevi video personalizzati. Questo non dura per sempre, ma soltanto 24 ore.

Sono le Storie di Facebook, la novità che abbiamo già conosciuto su Instagram e che ora conosciamo anche su WhatsApp con il nome di Stati. Vediamo come funziona e come condividere con i propri amici i brevi contenuti multimediali editabili con filtri e scritte, chi può vederli e come facciamo a sapere le visualizzazioni.

La novità riguarda solo la versione mobile di Facebook, poiché sul sito non è ancora stato introdotto un sistema per vedere le Storie, e crediamo che non sarà incluso un sistema per crearle da PC.

Molti utenti, però, non apprezzano la novità e preferirebbero addirittura tornare alla versione precedente dell’applicazione, poiché la barra in alto delle Storie sottrae dello spazio dalla home. Inoltre c’è chi le ritiene un ibrido in quanto non sono post permanenti. La differenza con il post tradizionale non è soltanto nella durata limitata, ma anche nella possibilità che gli amici scelgono se vedere le Storie oppure no, e nel menu si può anche decidere di pubblicare la Storia anche come post ordinario.

Facebook Storie, dopo un breve periodo di prova in Irlanda, è arrivato in Italia con l’aggiornamento dell’App prima per Android e poi per iOS, con l’inserimento di una nuova videocamera creata appositamente, ma ad oggi molti utenti si chiedono come si fanno le Storie e ci sono alcuni dubbi riguardo il funzionamento e le visualizzazioni.

In questo articolo spieghiamo come funzionano e come si fanno le Storie su Facebook, guardando se condividono molto con quelle di Instagram, e i consigli per sfruttare al meglio questa novità con cui Mark Zuckerberg ha avvicinato i suoi social network sempre di più a Snapchat.

Tutto quello che c’è da sapere sulle Storie di Facebook :

Facebook Storie, come funzionano?

Facebook Storie funziona come l’equivalente di Instagram: la nuova funzione di Facebook, che è arrivata in Italia, è davvero molto simile a quella che già molti utenti conoscono. L’accesso alla videocamera è lo stesso, con la differenza che su Facebook è possibile fare Storie con foto e video già presenti sul rullino dello smartphone.

In pochi ancora non sanno come si fanno le Storie, e iniziamo col dire che per visualizzare e interagire con le storie degli amici, basterà toccare sulle foto circolari di quest’ultimi che appaiono nella parte superiore dello schermo, proprio come su Instagram, e come potete vedere nella foto.

Sempre nella foto notate che la fotocamera per accedere alle Storie la troviamo sulla parte sinistra dello schermo, in alto accanto alla barra Cerca. A destra ci sarà lo spazio per la cassetta della posta delle Facebook Stories Direct. Come su Instagram, infatti, ogni utente potrà decidere se destinare la propria foto o video come Storia o come messaggio diretto per un gruppo di amici selezionati, oppure come Storia e come post tradizionale.

Facebook Stories, come sappiamo, spariranno dopo 24 ore e saranno sia foto che video, editabili con scritte e adesivi. Foto e video nelle Storie non rimarranno salvati sul profilo dell’utente né sulla timeline di Facebook. Infatti non sarà possibile interagire con commenti e Mi Piace come accade sempre su Facebook, bensì si potrà commentare soltanto tramite messaggi diretti all’autore della storia.

Facebook Stories, come si fanno?

Facebook Storie funziona come su Instagram con la differenza possibile inserire foto e video già esistenti in una storia. Per accedere alla nuova videocamera di Facebook, completa di filtri stile Snapchat, basta cliccare sull’icona della videocamera in alto a sinistra vicino alla barra Cerca, oppure è possibile raggiungerla con uno swipe del dito verso destra.

Come si vede nella foto, una volta entrati nella fotocamera si può decidere con quali filtri decorare l’immagine, aggiungendo emoji, e scritte di testo o a mano, una novità che ormai dopo Snapchat, Instagram e WhatsApp è abbastanza di uso comune.

Una volta che si decide di procedere, Facebook dà la possibilità di scegliere se pubblicare la foto come un normale post, oppure come la propria Facebook Stories oppure come un messaggio diretto a uno o più amici. Queste ultime due scelte non sono esclusive l’una dell’altra, quindi è possibile fare una Storia e mandarla direttamente anche ai propri amici.

Facebook Storie, visualizzazioni

Per chi se lo fosse chiesto, è possibile sapere chi ha visualizzato le nostre Storie: una volta che il contenuto multimediale è stato condiviso, man mano che gli amici cliccheranno per vederlo, sapremo l’elenco di chi lo ha visto e chi no.

Per farlo basta cliccare sull’icona della nostra Storia, la prima da sinistra, e mentre partirà il contenuto, dovremo cliccare in basso dove è indicato il numero di visualizzazioni. Con un tocco si aprirà una finestra dove appaiono gli amici che hanno visto la nostra Storia, dal più recente in alto al meno recente, in basso.

Iscriviti alla newsletter Tecnologia per ricevere le news su Facebook

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.