FS: il piano industriale in 10 punti

Il piano industriale di Ferrovie dello Stato: ecco cosa accadrà nei prossimi 5 anni tra investimenti, assunzioni, nuovi treni e maggiore puntualità

FS: il piano industriale in 10 punti

Il piano industriale di FS? Un progetto fatto di investimenti multimiliardari, ma non solo.

I dettagli sono stati resi noti nella giornata di oggi, venerdì 10 maggio, dall’Amministratore delegato di Ferrovie dello Stato Gianfranco Battisti e dal Presidente Gianluigi Castelli.

Al centro del progetto tre pilastri: sostenibilità ambientale, qualità e persone. Le novità del piano industriale di FS hanno immediatamente acceso i riflettori sul futuro prossimo della società di trasporto, che punterà tutto anche sulle nuove assunzioni e sul miglioramento dei servizi esistenti.

“Il piano industriale poggia su basi solide, riflesse sui conti dell’azienda e sui numeri molto positivi del 2018”,

ha dichiarato Castelli con entusiasmo.

FS: il piano industriale in 10 punti

Come anticipato, il progetto farà leva sugli investimenti che balzeranno su quota 58 miliardi di euro e verranno ripartiti nel modo seguente:

  • 28 miliardi alle ferrovie;
  • 14 miliardi alle strade;
  • 12 miliardi per nuovi treni e autobus;
  • 2 miliardi alle metropolitane;
  • 2 miliardi ai servizi IT.

FS punterà anche sulle nuove assunzioni, che dal 2019 al 2023 saliranno di 15.000 unità. Tra gli obiettivi più ambiziosi sicuramente quello relativo ai ricavi, previsti intorno ai 17 miliardi di euro. Dal piano anche un riferimento all’utile, una voce che la società intende far salire dai 600 milioni del 2018 a quota 800 milioni.

Stando al progetto oggi reso noto, Ferrovie dello Stato si impegnerà a sbloccare 1.600 cantieri in due anni tra Anas e Rfi con altri 4 miliardi di risorse aggiuntive. Fondamentale sarà poi la riduzione dei ritardi (obiettivo al quale verranno destinati 5,5 miliardi) visto che i dati del 2018 hanno dipinto un quadro impietoso.

Nessun riferimento ad Alitalia, il cui salvataggio appare ancora lontano dall’essere definito. Il piano industriale di FS ha confermato ancora una volta il ruolo giocato in Italia dalla società: ad oggi il Gruppo è il primo investitore del Belpaese.

Il piano industriale in 10 punti
  1. Investimenti: 58 miliardi
  2. Assunzioni: 15.000
  3. Ricavi: 16,9 miliardi
  4. Ebitda: 3,3 miliardi
  5. Utile netto: 800 milioni
  6. Investimenti al Sud: 16 miliardi
  7. Nuovi mezzi: 2.000
  8. Nuovi treni regionali: 600
  9. Nuovi bus: 1.421
  10. Puntualità in miglioramento.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Ferrovie dello Stato

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.