FCA: lunedì il maxi dividendo straordinario da 2 mld

La cedola straordinaria di FCA verrà messa in pagamento il 30 maggio. A livello di tassazione i maggiori benefici li avranno i soci olandesi, come la Exor NV, che pagheranno un’aliquota del 15% anziché quella del 26% prevista in Italia

FCA: lunedì il maxi dividendo straordinario da 2 mld

FCA scalda i motori in vista della prossima settimana quando dovrà distribuire ai propri azionisti 2 miliardi di euro sotto forma di dividendo straordinario.

La promessa ha preso forma lo scorso 2 maggio quando la società ha perfezionato la cessione di Magneti Marelli a CK Holdings, holding della giapponese Kalsonic Kansei, ricevendo un corrispettivo in contanti di 5,8 miliardi di euro.

Grazie a questo flusso di cassa straordinario il Cda della società ha potuto deliberare la distribuzione di un dividendo straordinario di 1,30 euro ad azione. Grazie a questo ammontare che va a sommarsi al dividendo ordinario di 0,65 euro già pagato lo scorso 2 maggio (data stacco 23 aprile), FCA ha guadagnato la palma di società più remunerativa del 2019 sotto il profilo del dividend yield fra le 40 blue chip di Piazza Affari.

Leggi anche FCA: come avere dividendo del 9%.

FCA ha specificato che la cedola straordinaria verrà messa in pagamento a soci per entrambi i mercati di quotazione NYSE e MTA con ex date il 20 maggio prossimo, record date il 21 maggio e data di pagamento il 30 maggio prossimo.

FCA: come viene tassato il dividendo straordinario?

Chi è azionista residente sul territorio italiano ed ha acquistato il titolo su Borsa Italiana sarà soggetto a un’aliquota del 26%, applicata direttamente dall’intermediario che gestisce il dossier titoli.

Chi è azionista residente sul territorio olandese sosterrà sullo stesso dividendo una tassazione ad una aliquota del 15%. Un esempio di questa categoria è la holding di controllo di FCA, ossia la Exor NV, che dal settembre 2016 ha spostato la propria sede fiscale da Torino ad Amsterdam.

Chi è residente negli Usa ed ha acquistato il titolo quotato sulla Borsa di New York (FCAU US) deve presentare un’auto dichiarazione tramite un intermediario italiano.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Dividendo

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.