Export Italia 2020: calo record, tranne per una Regione

Violetta Silvestri

11/03/2021

09/04/2021 - 15:29

condividi
Facebook
twitter whatsapp

L’export italiano in forte contrazione nel 2020. Le esportazioni vanno giù del 9,7% rispetto al 2019, tranne in una Regione. Tutti i dati in dettaglio

Export Italia 2020: calo record, tranne per una Regione

Export italiano sotto la lente con il nuovo report Istat.

Il livello di esportazioni del territorio nazionale ha subito un non sorprendente calo nel 2020, considerando la grave crisi innescata dalla pandemia, con blocchi e chiusure.

Il tonfo del commercio verso l’estero delle merci provenienti dalle nostre Regioni ha marcato un -9,7% rispetto al 2019.

Da evidenziare che non tutti i territori hanno registrato un andamento negativo: una Regione, infatti, ha avuto un vero boom delle esportazioni.

Nel dettaglio i dati sull’export dell’Italia nel 2020.

Export in Italia: tutti i numeri 2020

L’analisi Istat sul commercio dell’Italia verso l’estero per l’anno 2020 ha rispecchiato le difficoltà della pandemia. La nota ha infatti sottolineato:

“Nel quarto trimestre 2020, l’export registra una dinamica congiunturale positiva, diffusa a livello territoriale, trainata dalle ripartizioni del Nord che contribuiscono per tre quarti alla crescita media nazionale. Nel complesso, il 2020 si chiude con una contrazione dell’export marcata (la più ampia registrata dal 2009) che interessa tutte le regioni italiane, a eccezione del Molise. I contributi negativi maggiori derivano dalle grandi regioni del Nord – Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia Romagna – e dal Lazio.”

In questo generale contesto, il quarto trimestre 2020 ha avuto in realtà risultati positivi a livello congiunturale:

  • Nord-ovest (+6,5%);
  • Sud e Isole (+5,7%);
  • Centro (+3,6%);
  • Nord-est (+3,4%)

L’intero anno, invece, in termini tendenziali ha subito il colpo dell’epidemia. Nel dettaglio, la flessione dell’export è stata quasi omogenea, con l’unica eccezione del Molise, dove si è registrato un +26,0% delle esportazioni. Così le altre Regioni, come scrive l’Istat:

“le più ampie flessioni per Sardegna (-40,6%) e Sicilia (-24,2%), le più contenute per Liguria (-0,7%) e Basilicata (-4,4%). Le performance negative di quattro regioni – Piemonte (-12,7%), Lombardia (-10,6%), Emilia-Romagna e Veneto (-8,2% per entrambe) – spiegano circa i due terzi del calo dell’export nazionale.”

Il caso Molise: export a +29%

Pur nel pieno della pandemia, la piccola Regione italiana ha mostrato un vero boom delle esportazioni dal suo territorio: come si spiega questa controtendenza?

Tre i settori chiave che hanno spinto il commercio molisano:

  • estrazione di minerali da cave e miniere (+349,6%) con 57 siti attivi e 912 tonnellate estratte;
  • alimentare (+32,3%), spinto soprattutto dal pastificio La Molisana;
  • automotive (+43,8%), grazie a Fca di Termoli dove si fabbricano motori diesel e ibridi

Argomenti

# Italia

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories