Eurovision 2021 come votare? Regolamento e televoto

Martino Grassi

18 Maggio 2021 - 12:25

condividi

Tutto pronto per L’Eurovision Song Contest 2021, il festival europeo in cui i cantati di 39 Paesi si sfidano tra loro. Ecco tutto quello che c’è da sapere sul televoto e sul regolamento.

 Eurovision 2021 come votare? Regolamento e televoto

Come votare all’Eurovision Song Contest? A partire dal 18 maggio inizierà quello che può essere definito il “Festival della canzone europea” e l’Italia sarà rappresentata dai Måneskin con Zitti e buoni, dopo la loro vittoria all’ultima edizione del Festival di Sanremo.

L’edizione di quest’anno assumerà anche un significato simbolico di grande spessore, dato che dovrà rimediare alla grande assenza dello scorso anno, causata dalla pandemia di coronavirus che ha messo in ginocchio diversi Paesi. Ma vediamo qual è il regolamento del festival, come funziona il televoto e come votare per i Måneskin.

Televoto Eurovision 2021: come votare

Il regolamento di voto dell’Eurovsion 2019 può sembrare complicato a prima vista, ma votare l’Italia come vincitrice dell’edizione è molto semplice. Il regolamento prevede che i vari Paesi non possano votare per il loro cantante, e dunque né i telespettatori italiani né la Giuria Nazionale potranno votare i Måneskin.

In Italia si potrà votare solamente durante la prima semifinale e nella serata conclusiva di Sabato 22 maggio, durante la quale si esibiranno anche i Måneskin. Il meccanismo di voto è formato per il 50% dal pubblico ottenuto tramite televoto e per il 50% da una giuria di esperti. I risultati della giuria vengono sommati a quelli del televoto durante la serata finale e determinano il vincitore. Da casa si può votare in diversi modi:

  • Televoto mediante chiamata telefonica: si potrà telefonare solamente da rete fissa allo 894.222 e digitare il codice identificativo del cantante comunicato nel corso della serata.
  • Televoto mediante SMS: può essere effettuato solo da linee mobili, inviando un SMS al numero 475.475.0, contenente il numero identificativo dell’artista.
  • Tramite App: scaricando l’applicazione ufficiale dell’Eurovision Sogn Contest, disponibile sia per iOS che per Android sarà possibile esprimere la propria preferenza per i vari artisti, ricevendo anche un messaggio di ringraziamento esclusivo.

Regolamento Eurovision 2021

Ma qual è il regolamento dell’Eurovision 2021? Nel corso degli anni la regolamentazione del festival ha subito diverse modifiche per fare in modo che non si creassero equivoci o situazioni poco chiare, ma vediamo nel dettaglio come funziona.

Ogni Stato che partecipa all’Eurovision dovrà nominare una giuria nazionale composta da 5 persone legate al mondo musicale, differenziata al suo interno per background, genere ed età. I voti espressi dalla giuria rappresentano il 50% del voto per uno specifico Paese, a cui si aggiunge il televoto che pesa per il restante 50%. Né le giurie nazionali né attraverso il televoto è possibile votare per il proprio Paese, e dunque non sarà possibile votare per i Måneskin.

L’Eurovision si suddivide in due semifinali e di una finale. Alle semifinali partecipano tutti i paesi in gara, ad eccezione di chi ospita l’evento (quest’anno i Paesi Bassi) e i cosiddetti Big 5, ovvero i cinque Paesi che finanziano maggiormente la manifestazione (Regno Unito, Germania, Francia, Spagna e Italia). Quest’anno si sfideranno 33 Paesi, di cui 16 durante la prima semifinale e 17 nella seconda. Potranno votare solamente i Paesi coinvolti nella specifica semifinale, più 3 dei 6 Paesi ammessi direttamente alla finale, stabiliti tramite sorteggio. L’Italia quest’anno potrà votare nel corso della prima semifinale.

Anche la giuria di ogni Paese stila la propria classifica, attribuendo 12 punti alla canzone più votata, 10 alla seconda e 8 alla terza, alla quarta vengono dati 7 punti e così a scendere, fino alla decima canzone che conquista 1 punto. La stessa procedura viene effettuata per i voti raccolti dal televoto. Le due votazioni vengono poi combinate per ottenere il voto definitivo di quel Paese specifico. Ogni semifinale qualifica alla finale le prime 10 classificate di ogni serata.

Il giorno della finale le classifiche saranno azzerate e i 20 vincitori delle semifinali più i 6 Paesi qualificati per diritto si esibiranno nuovamente. In questo caso ogni Paese, anche quelli eliminati nelle semifinali, potrà esprime il proprio voto attraverso la graduatoria stilata dalla propria giuria nazionale combinata con quella proveniente dal televoto, seguendo le stesse modalità delle semifinali. Al termine di tutte le attribuzioni il Paese che avrà ottenuto il punteggio più alto sarà eletto vincitore, e potrà organizzare l’edizione successiva del festival.

Iscriviti a Money.it