Equinozio di primavera 2020: data, orario e inizio ufficiale

L’equinozio 2020 segna l’inizio della primavera, in anticipo di qualche ora rispetto allo scorso anno perché questo è un anno bisestile.

Equinozio di primavera 2020: data, orario e inizio ufficiale

L’equinozio di primavera 2020 segna l’inizio ufficiale della stagione primaverile e la fine dell’inverno. A differenza di quello che siamo portati a pensare, il primo giorno di primavera non è il 21 marzo, bensì il 20. Allo stesso modo l’equinozio d’autunno non cade sempre lo stesso giorno ogni anno. Di seguito scopriamo il perché.

Un altro fatto curioso relativo all’equinozio di primavera 2020 è che quest’anno in Italia arriva in anticipo di qualche ora rispetto all’anno scorso. Il motivo è che il 2020 è un anno bisestile. Negli Stati Uniti, invece, l’equinozio di primavera è il più anticipato degli ultimi 124 anni ed è oggi 19 marzo.

Equinozio di primavera 2020, data giorno e ora

Nel 2020 l’equinozio di primavera è il 20 marzo, alle ore 4.50, mentre lo scorso anno si è verificato lo stesso giorno alle ore 22.58. Quando nel 2024 ci sarà un altro anno bisestile la primavera inizierà ancora prima: alle 4.07.

L’equinozio di primavera darà il cambio al solstizio d’estate il 20 giugno alle 21.44. Per l’equinozio d’autunno dovremo invece aspettare il 22 settembre, alle ore 13.30.

Quando inizia davvero la primavera? Significato dell’equinozio

A scuola abbiamo imparato che l’autunno inizia il 21 settembre e che la primavera inizia il 21 marzo. Ebbene, si tratta di un mito da sfatare.
I solstizi e gli equinozi, che scandiscono l’inizio e la fine delle 4 stagioni, si alternano ogni 3 mesi circa. Per l’estate e per l’inverno si parla di solstizio, ovvero del giorno in cui l’emisfero nord e l’emisfero sud della Terra ricevono rispettivamente il massimo e il minimo di ore di luce solare.

Per equinozio (dal latino aequinoctium), relativo a primavera e autunno, invece, intendiamo il momento della rivoluzione terrestre intorno al Sole in cui quest’ultimo si trova allo zenit dell’equatore. La durata del giorno e della notte sono uguali e quindi gli emisferi ricevono 12 ore di luce e 12 ore di buio. In questi giorni particolari il sole sorge e tramonta quasi perfettamente a Est e a Ovest.

L’equinozio di primavera si verifica spesso il 20 marzo. Negli ultimi 20 anni è caduto il 21 marzo solo 2 volte: nel 2003 e nel 2007.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories