Enel: venduti tre impianti rinnovabili in Brasile per 700 mln

Enel ha siglato un accordo con la cinese CGNEI per la cessione del 100% degli impianti solari di Nova Olinda, Lapa e del parco eolico di Cristalandia. Il closing è previsto per il primo trimestre del 2019.

Enel: venduti tre impianti rinnovabili in Brasile per 700 mln

Enel, tramite la sua controllata per le rinnovabili Enel Green Power Brasil Participacoes, oggi ha siglato un accordo con la società cinese CGN Energy International (CGNEI) per la vendita del 100% di tre impianti rinnovabili, per una capacità complessiva di 540 MW.

Il corrispettivo totale dell’operazione, da pagare al closing, è pari all’enterprise value degli impianti ed ammonta a circa 2,9 miliardi di real brasiliani, equivalenti a circa 700 milioni di euro al tasso di cambio attuale.

Closing nel primo trimestre

I tre impianti, tutti già in esercizio, sono i parchi solari di Nova Olinda (292 MW) e Lapa (158 MW), negli stati nordorientali di Piauí e Bahia, rispettivamente, oltre al parco eolico di Cristalândia (90 MW) sempre a Bahia.

Si tratta di un’operazione, riporta la nota della società, “che mira a massimizzare e accelerare la creazione di valore mediante una rotazione degli asset, liberando risorse che possano essere investite in nuovi progetti, mentre Enel continuerà le attività di Operation and Maintenance (O&M) sugli asset venduti”.

Si prevede che il closing avvenga entro la fine del primo trimestre del 2019.

Enel: continuiamo ad investire sul Brasile

“La cessione di questi asset ci consente di creare valore per un’ulteriore crescita in Brasile, dove stiamo realizzando un vasto portafoglio di progetti rinnovabili”, ha detto Antonio Cammisecra, responsabile di Enel Green Power.

“Rimaniamo focalizzati sulle opportunità offerte dal settore delle rinnovabili in Brasile e continuiamo a investire nel Paese, dove EGP Brazil svolgerà un ruolo attivo sia nella realizzazione dei progetti che nella gestione degli impianti operativi.”

Possibile interesse per Eneco

Sempre per quanto riguarda il comparto delle rinnovabili, ieri la stampa specializzata ha riportato la notizia dell’interesse di Enel per la società olandese Eneco. Il valore di impresa di Eneco potrebbe attestarsi a 3-4 miliardi di euro.

Azioni Enel in rialzo del 18% in tre mesi

Websim ieri ha confermato sulle azioni Enella raccomandazione “interessante” alzando il prezzo obiettivo da 5,4 a 6 euro.

Poco dopo l’avvio degli scambi le azioni Enel a Piazza Affari segnano un calo dello 0,15% a 5,21 euro. Grazie a un rialzo di un punto percentuale nelle ultime cinque sedute, le azioni Enel negli ultimi tre mesi sono salite del 18,2%.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO