Enel: utili in forte crescita nel semestre, target confermati

Indicazioni positive quelle arrivate dai numeri di Enel. In particolare, nel semestre, spicca il rialzo a due cifre messo a segno dall’Ebitda.

Enel: utili in forte crescita nel semestre, target confermati

Il primo semestre di Enel si è chiuso con un risultato netto di gruppo di 2.215 milioni di euro, +9,7% rispetto a 12 mesi prima.

La crescita è stata favorita dall’andamento del risultato operativo, passato da 4.875 a 5.213 milioni, che ha più che compensato l’incremento degli oneri finanziari netti e degli oneri derivanti da partecipazioni valutate con il metodo del patrimonio netto.

Balzo di oltre 20 punti percentuali per l’utile netto ordinario di Gruppo, salito a 2.277 milioni (+20,3%).

Semestrale Enel: bene il fatturato, aumento a due cifre per l’Ebitda

Grazie all’attività di distribuzione, in particolare in Sud America, alle rinnovabili in Nord e Sud America e alla generazione convenzionale in Italia e Cile, i ricavi al 30 giugno hanno segnato un rialzo dell’8,2% a 38.991 milioni.

Crescita a due cifre per l’Ebitda, pari a 8.907 milioni (+13,4%) in scia della performance della distribuzione in Sud America, alla crescita delle rinnovabili e alle efficienze registrate nella generazione convenzionale. Per utile netto ed Ebitda gli analisti avevano stimato 2.272 e 8.761 miliardi.

L’indebitamento finanziario netto è pari a 45.391 miliardi, +10,5% rispetto al dato di fine 2018. L’aumento, riporta la nota della società, è legato principalmente agli investimenti nel periodo, al pagamento dei dividendi, all’acquisizione di alcune società da Enel Green Power North America Renewable Energy Partners e alla prima applicazione dell’IFRS 16.

Semestrale Enel: Starace conferma target

“Reti e rinnovabili si confermano ancora una volta motore della crescita di Enel, alimentate da un incremento del 33% nel development capex rispetto allo scorso anno. Ad oggi, stiamo costruendo e sviluppando oltre 7 GW di capacità rinnovabile che, una volta a regime, si prevede contribuirà all’Ebitda di Gruppo per circa un miliardo di euro l’anno”, ha detto l’Ad Francesco Starace.

“L’accelerazione del Piano Strategico –continua il manager- ci ha permesso di ottenere efficienze per circa 200 milioni di euro, un ulteriore passo in avanti verso l’obiettivo di 1,2 miliardi di euro di risparmi nei costi operativi cumulati nel periodo 2019-2021”.

“L’elevata visibilità sui risultati, garantita dalla continuità della perfomance operativa, dal costante miglioramento dell’efficienza e dai nuovi progetti in portafoglio, ci permettono di confermare i nostri obiettivi per il 2019, nella certezza di poter realizzare anche gli obiettivi a medio termine di Piano”.

Semestrale Enel: giudizio positivo da analisti

“Il giudizio sui risultati Enel è positivo”, hanno rilevato gli analisti di Equita. “La società ha riportato numeri sostanzialmente in linea con le attese, con una crescita operativa rilevante (+13% in Ebitda e +20% sul Net Income) che sarà confermata su base annua (guidance mantenute)”.

Gli esperti di Equita hanno incrementato la view sull’utile per azione 2020 del 3% e il target price a 6,7 euro con valutazione “buy”.

In una seduta pesantemente condizionata dal riaccendersi delle tensioni commerciali (Ftse Mib a 21.150,35 punti, -1,93%), le azioni Enel passano di mano a 6,182 euro, -0,93% sul dato precedente (+11,9% in tre mesi, +36% annuo).

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Enel

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.