Elezioni Roma: PD-M5S pronti a presentare Sileri come candidato sindaco?

Riccardo Lozzi

27/11/2020

05/07/2021 - 16:59

condividi

PD e M5S potrebbero ancora trovare un accordo per le elezioni di Roma 2021, candidando il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri: la Raggi si sfilerebbe in caso di una condanna in appello il prossimo 14 dicembre.

Spunta a sorpresa il nome del viceministro della Salute Pierpaolo Sileri per le elezioni amministrative Roma 2021, il quale potrebbe mettere d’accordo Partito Democratico e Movimento 5 Stelle.

Nonostante la volontà di Virginia Raggi di ripresentarsi per un secondo mandato al Campidoglio, il Movimento starebbe continuando a cercare un’intesa con gli alleati della maggioranza giallorossa.

In questo scenario, si ridurrebbero così le possibilità per Carlo Calenda di essere appoggiato dal PD e di essere il favorito per la corsa a sindaco di Roma.

Elezioni Roma: PD-M5S pronti a presentare Sileri come candidato sindaco?

Secondo alcuni retroscena, alla Raggi potrebbe essere offerto un ruolo di sottosegretario nell’esecutivo per convincerla a sfilarsi autonomamente dalla competizione per la Capitale.

Inoltre, il 14 dicembre dovrebbe essere ufficializzata la sentenza del processo di secondo grado per falso documentale in merito alla nomina di Renato Marra a capo della direzione Turismo di Roma Capitale nel 2016.

La sindaca era stata scagionata in primo grado, ma il sostituto procuratore Emma D’Ortona ha presentato il ricorso in appello.

Così Raggi si potrebbe sfilare dalla corsa al Campidoglio

In caso di condanna, visti i regolamenti interni dei 5 Stelle, per Di Maio e lo stato maggiore grillino sarebbe più semplice scegliere di ritirare il proprio appoggio alla prima cittadina romana, levando anche a Di Battista la possibilità di contestare la decisione e aumentare le polemiche in vista del voto su Roussou post Stati Generali.

Il diretto interessato Sileri intanto ha smentito queste voci, sostenendo di non sapere nulla in merito e di avere appreso la notizia dalle parole di Calenda sui giornali, ribadendo inoltre l’apprezzamento verso il lavoro di Virginia Raggi per l’amministrazione di Roma.

Tuttavia, nelle ultime ore le voci su questa possibilità si fanno più insistenti e potrebbero portare a soluzioni inattese.

Sileri-Bertolaso, un nuovo sindaco-medico per la Capitale?

Dopo la vittoria di Ignazio Marino nel 2013, si potrebbe profilare un nuovo sindaco-medico per Roma nel caso il centrodestra ufficializzasse l’appoggio unitario nei confronti di Guido Bertolaso.

L’ex capo della Protezione Civile, dopo l’ok ricevuto da Salvini, sta però aspettando il via libera da Giorgia Meloni, la quale preferirebbe la fedelissima Chiara Colosimo, attualmente impegnata nel Consiglio regionale del Lazio.

Per Nicola Zingaretti, su cui anche erano girate voci di una possibile discesa in campo, questa potrebbe essere la situazione ideale, dato che i democratici non hanno ancora un nome forte da proporre dopo il rifiuto da parte di David Sassoli.

In cambio, il segretario dem potrebbe quindi chiedere l’appoggio dei pentastellati per le altre città impegnate alle prossime amministrative, tra cui Napoli, Milano, Torino e Bologna, senza però essere costretto a sostenere la Raggi duramente criticata negli ultimi anni.

Iscriviti a Money.it