Intelligenza artificiale e robotica doppiano gli indici tradizionali a Wall Street

Da inizio 2019 il Nasdaq CTA Artifical Intelligence & Robotics Index ha guadagnato il 27%, cifra che fa impallidire il +15% messo a segno dall’S&P 500 e il +20% del Nasdaq. L’analisi degli ETF che consentono di esporsi verso questo sottoinsieme tecnologico

Intelligenza artificiale e robotica doppiano gli indici tradizionali a Wall Street

Ottenere una performance superiore ai maggiori indici azionari di Wall Street come l’S&P 500 e il Nasdaq è possibile?

Si, se si punta sul cavallo giusto. È il caso dei sottoinsiemi tecnologici della robotica e dell’Intelligenza artificiale, il cui indice di categoria da inizio anno ha guadagnato, fino ad oggi, 27 punti percentuali, ossia sette in più rispetto agli indici di riferimento per il mondo della tecnologia Nasdaq Composite e Nasdaq 100.

Parliamo del Nasdaq CTA Artifical Intelligence & Robotics Index, un benchmark che replica le performance di un basket costituito da sole azioni di aziende che operano nei settori della tecnologia più strettamente legati alla robotica e all’intelligenza artificiale, in maniera trasversale dal campo di applicazione finale di queste.

Vediamo le caratteristiche salienti di questo benchmark e quali sono i principali strumenti che consentono di replicare le performance di questo indice nel proprio portafoglio.

Nasdaq CTA Artifical Intelligence & Robotics Index: caratteristiche e performance


Nasdaq CTA Artifical Intelligence & Robotics Index. Fonte: Bloomberg

Lanciato il 18 dicembre 2017, il Nasdaq CTA Artifical Intelligence & Robotics Index dal momento del lancio ad oggi ha ottenuto una performance del 12,50%. I massimi assoluti dell’indice sono recentissimi: il 29 aprile scorso le quotazioni hanno raggiunto il punto più alto a 1.172,86 punti.

Da inizio 2019 il Nasdaq CTA Artifical Intelligence & Robotics Index ha guadagnato il 27%, percentuale che fa impallidire il +15% messo a segno dall’S&P 500 e anche il +20% circa del Nasdaq 100 e Nasdaq Composite.

Analisi tecnica. La corsa di questo indice è stata senz’altro lunga ed estenuante, difatti la correzione accusata questa settimana a partire dai massimi prima citati è stata nell’ordine dei 2 punti e mezzo. Questo movimento ha però permesso agli indicatori di momentum di riportarsi verso zone più neutrali. Le attuali zone di transito delle quotazioni potrebbero rappresentare un buon punto di supporto e possibile riaccumulazione. La tendenza dell’indice è infatti rialzista e l’appeal del tema d’investimento replicato favorisce una visione positiva di prospettiva positiva.

Come inserire il mega-trend della robotica nel proprio portafoglio?

Sul mercato esistono diversi strumenti passivi (ETF) in grado di replicare le performance di questo indice. Fra i prodotti più liquidi sul mercato americano si annoverano gli ETF di First Trust e iShares, ma anche sul mercato italiano dalla fine dello scorso anno sono disponibili alcuni prodotti ETF all’avanguardia come quello di WisdomTree.

Esistono poi tanti altri indici e benchmark che consentono di esporsi su questa tematica attraverso ETF, oltre all’indice oggetto di questa analisi si annoverano anche altri sottostanti:

  • Global Robotics & Artificial Intelligence Thematic Index
  • NYSE FactSet Global Robotics and Artificial Intelligence Index
  • Rise Of The Robots Index
  • ROBO Global® Robotics and Automation UCITS Index

Iscriviti alla newsletter Risparmio e Investimenti per ricevere le news su ETF

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.