Difensori d’ufficio, nuove modalità di iscrizione negli elenchi: le istruzioni del CNF

Nuove modalità per essere ammessi agli elenchi dei difensori d’ufficio: il Consiglio Nazionale Forense si doterà di un registro online come canale unico. Vediamo come fare e cosa cambia.

 Difensori d'ufficio, nuove modalità di iscrizione negli elenchi: le istruzioni del CNF

Avvocati, per essere ammessi agli elenchi dei difensori d’ufficio ci sono delle novità: il Consiglio Nazionale Forense ha messo a disposizione una piattaforma online, in vigore dal 27 ottobre 2019 ma che sarà pienamente operativa all’inizio del nuovo anno.

Per la precisione a cambiare rispetto a quanto previsto negli anni passati sono la modalità di presentazione delle domande d’iscrizione e i corsi di formazione e aggiornamento professionale obbligatori.

La tenuta dell’elenco unico nazionale dei difensori d’ufficio sarà di diretta competenza dal CNF che individuerà anche i criteri di nomina. Tutte le modifiche apportate sono funzionali al miglioramento del servizio offerto ai cittadini, in considerazione delle numerose segnalazioni di inefficienze da parte degli Ordini degli avvocati.

Difensore d’ufficio, come iscriversi all’elenco

Sono trascorsi quattro anni dall’entrata in vigore del regolamento dei difensori d’ufficio e adesso le modalità di iscrizione e di formazione obbligatoria stanno per cambiare. A partire dalla fine di gennaio 2020, ci saranno alcune importanti novità, soprattutto in materia di iscrizione agli elenchi e certificazione degli adempimenti formativi.

Le modifiche che andremo a vedere sono state votate dal Plenum del Consiglio Nazionale Forense lo scorso 23 maggio 2019, poi formalizzate nella seduta del 12 luglio.

Cambiano le modalità per essere ammessi all’elenco dei difensori d’ufficio. Gli avvocati che vogliono fare domande dovranno necessariamente compilare il form sulla nuova piattaforma informatica che sarà messa a disposizione dal Consiglio Nazionale Forense entro la fine di gennaio 2020.

Le nuove modalità permetteranno di procedere all’iscrizione all’elenco in maniera semplice e intuitiva, soprattutto grazie alla predisposizioni di schemi e modelli per le autocertificazioni degli avvocati richiedenti, senza che sia necessaria alcuna allegazione cartacea.

Sarà veramente così semplice come dicono? Per averne una prova bisognerà aspettare l’inizio del prossimo anno. Qui in allegato il “Regolamento per la tenuta e l’aggiornamento dell’elenco unico nazionale degli avvocati iscritti negli albi disponibili ad assumere le difese di ufficio”:

Relazione del CNF sui difensori d’ufficio
Clicca qui per aprire il file

Corsi di formazione e aggiornamento per difensori d’ufficio

Oltre alle modalità di iscrizione nell’elenco cambiano anche gli adempimenti formativi e gli aggiornamenti che gli avvocati devono sostenere e certificare.

Contestualmente alla domanda di iscrizione annuale, l’avvocato deve anche dimostrare di aver conseguito nell’anno precedente alla richiesta almeno 15 crediti formativi, di cui 3 nelle materie obbligatorie secondo quanto previsto dall’articolo 12, comma 5, del Regolamento “Formazione continua”.

Per quanto riguarda il penale, il corso di formazione deve svolgersi in un arco temporale di ventiquattro mesi e per un minimo di 90 ore.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Avvocati

Argomenti:

Avvocati

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.