Deutsche Bank, obbligazioni: vendita privata sale a $4,5 miliardi, cedola al 4,25%

Flavia Provenzani

12 Ottobre 2016 - 10:36

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Deutsche Bank aumenta l’offerta di obbligazioni tramite vendita privata a $4,5 miliardi con cedola al 4,25%. Rimane allarme sottocapitalizzazione.

A meno di una settimana di distanza dalla raccolta di $3 miliardi con la vendita di titoli di debito privato, la Deutsche Bank torna sul mercato delle obbligazioni per alti 1,5 miliardi, con un’offerta di rendimenti alti più del doppio rispetto a quanto la banca tedesca pagava solo un anno fa.

I 4,5 miliardi di dollari in obbligazioni pagano una cedola del 4,25 per cento con scadenza nel 2021, secondo i dati compilati da Bloomberg.

Deutsche Bank ha emesso nuove obbligazioni per lo più per gli stessi investitori che hanno acquistato i titoli la scorsa settimana, secondo una persona a conoscenza dell’operazone. Ma l’istituto di credito tedesco paga un premio leggermente più piccolo questa volta, con un prezzo di 290 punti base sopra il benchmark, ha riferito la fonte di Bloomberg che ha chiesto di non essere identificata poiché l’informazione non è ancora di dominio pubblico. Il premio al 7 ottobre era di 300 punti base.

Questa vendita sul mercato delle obbligazioni è la prima per Deutsche Bank dopo che il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha chiesto $14 miliardi per liquidare i danni per aver tratto in inganno gli investitori con dei titoli garantiti da ipoteca prima dello scoppio della crisi immobiliare americana nel 2008.

La richiesta ha alimentato i timori per la redditività della banca tedesca e per la sua adeguatezza patrimoniale, portando il prezzo delle azioni in perdita di oltre il 45 per cento dall’inizio del 2016.

«Sarebbe costoso per Deutsche Bank andare sul mercato pubblico per l’emissione di titoli di debito ora perché deve pagare un premio significativo e questo potrebbe scuotere la fiducia degli investitori»,

commenta Ben Sy, a capo della sezione di reddito fisso, valute e materie prime presso la sede della JPMorgan Chase & Co. ad Hong Kong.

«La vendita privata di debito mostra che può ancora accedere al mercato per il finanziamento».

La Deutsche Bank ha deciso di emettere titoli di debito dopo aver ricevuto delle richieste di informazioni da parte degli investitori volenterosi di sfruttare i rendimenti più elevati sul debito che la banca sta offrendo ora, informa la persona vicina al dossier.

«A breve termine, è una buona cosa per la Deutsche Bank raccogliere dei fondi, anche se deve pagare uno spread più alto di quanto vorrebbe»,

ha dichiarato Jonathan Rochford, un gestore di portafoglio presso Capital Road.

«Dà fiducia alla persone che vedono la banca ricevere dei finanziamenti. Ma i problemi a lungo termine non sono cambiati. È ancora sottocapitalizzata».

Fonte: Bloomberg

Iscriviti alla newsletter

Money Stories