Decreto banche: cosa conterrà e quando sarà varato

Decreto banche: da Mps alle due venete, dalla riforma delle popolari all’utilizzo del Dta anche per il credito cooperativo. Ecco cosa potrebbe contenere il provvedimento e quando sarà varato.

Decreto banche - Uno dei dossier più caldi che il nuovo presidente del Consiglio Paolo Gentiloni troverà sulla propria scrivania riguarda, com’è noto, il salvataggio del sistema bancario italiano.

Il principale grattacapo si chiama Mps e rappresenta il motivo per cui Pier Carlo Padoan - indicato da tutti come possibile successore di Matteo Renzi dopo le dimissioni da premier di quest’ultimo - è rimasto a capo del ministero dell’Economia.

L’istituto toscano ha tre strade di fronte a sé: soluzione di mercato, intervento pubblico (soluzione che la banca toscana sta tentando in tutti i modi di evitare) e bail-in (lo scenario peggiore in assoluto).

Il nuovo governo varerà un decreto omnibus a sostegno delle banche più in difficoltà, ma i tempi sono legati a quelli che sceglierà Rocca Salimbeni per portare a termine il difficile aumento di capitale da 5 miliardi sul mercato.

Decreto banche: soccorso per Mps, Carige e le due venete

Stando a quanto viene riportato dall’Ansa, il provvedimento conterrebbe innanzitutto un intervento di sistema per quanto riguarda le ricapitalizzazioni preventive: su questo fronte l’esecutivo intende mettere in campo risorse fino a 15 miliardi di euro per far fronte a eventuali salvataggi.

Non solo il Monte dei Paschi, quindi, ma anche altre banche che presentano criticità come Veneto Banca, la Popolare di Vicenza e Banca Carige.

Decreto banche: gli altri possibili provvedimenti

Il decreto dovrebbe inoltre prevedere alcune norme attese dal sistema, come l’utilizzo del Deferred tax asset (Dta) anche per il credito cooperativo, le regole per la contribuzione al Fondo di risoluzione da parte delle banche e una soluzione temporanea per la riforma delle popolari, il cui iter è stato bloccato dal Consiglio di Stato, in attesa di un pronunciamento da parte della Corte Costituzionale.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.