Dacia, l’azienda rumena di successo che fa parte del gruppo Renault, nei prossimi anni subirà una particolare rivoluzione. Si tratterà di un processo di cambiamento interno per adattarsi ai nuovi tempi. Il Gruppo Renault ha voluto sottolineare che «Dacia continuerà ad essere Dacia», ma verrà dato un tocco di freschezza al marchio rumeno.

Dacia svela il suo nuovo logo

Innanzi tutto è stato svelato il nuovo logo aziendale. Dopo 10 anni senza cambiamenti, con l’arrivo del nuovo decennio e il lancio di innovazioni così importanti come la sua prima auto elettrica, la tanto attesa Dacia Spring, è senza dubbio il momento ideale per realizzare un cambio di immagine aziendale.

Il primo modello che userà il nuovo logo sarà il futuro SUV a 7 posti. Questo modello, di cui al momento non conosciamo il nome, dovrebbe essere il primo a sfoggiare questa nuova immagine aziendale. Inoltre, il Gruppo Renault ha mostrato come appare questo nuovo logo con la Dacia Bigster Concept, un modello concettuale che ci permette di intravedere quale sarà il futuro della Duster.

Il marchio del gruppo Renault lancerà 3 nuovi modelli entro il 2025

Nell’ambito del piano strategico «Renaulution» che è stato appena rivelato, è previsto il lancio di tre nuovi modelli di Dacia entro il 2025. Il primo di questi modelli vedrà la luce nell’anno 2022 e secondo il piano industriale si andrà a collocare nel segmento B del mercato.

Due anni dopo, nel 2024, vedrà la luce un altro modello che combatterà anche in questa categoria. E il terzo lancio sarà un veicolo per il segmento C che debutterà sulla scena nel 2025 e metterà fine a questa offensiva di prodotto.

Dacia ha inoltre annunciato l’addio alla piattaforma B0 e che in futuro utilizzerà per tutti i suoi modelli la nuova piattaforma CMF-B. Inoltre i piani futuri prevedono anche l’utilizzo della tecnologia E-Tech del Gruppo Renault. In altre parole, Dacia prima o poi avrà auto ibride nella sua gamma.

L’utilizzo della suddetta piattaforma CMF-B è determinante in quanto tale architettura consente l’utilizzo di tutti i tipi di tecnologie legate all’elettrificazione. Dalla meccanica ibrida leggera (MHEV) di 12 o 48 volt, alla meccanica ibrida (HEV) e ibridi plug-in (PHEV).