Crisi banche, Padoan: NO secco al bail out. Trichet: serve sostegno pubblico

Flavia Provenzani

02/09/2016

02/09/2016 - 11:41

condividi

Al forum Ambrosetti ministro Padoan ribadisce il no secco al bail out. Economia italiana migliora, bisogna lavorare con gli stakeholder. Trichet, ex presidente BCE: serve sostegno pubblico.

Crisi banche, Padoan: NO secco al bail out. Trichet: serve sostegno pubblico

Pier Carlo Padoan, ministro dell’Economia e delle Finanze, esclude qualsiasi tipo di salvataggio da istituzioni esterne nel tentativo di sostenere le banche italiane in crisi durante il suo intervento al Forum Ambrosetti.

“Lavoriamo secondo le regole con il sistema del bail in. Per questo motivo stiamo lavorando con gli stakeholder per ricapitalizzare le banche”.

Interrogato sulla possibilità di rivolgersi all’ESM per risolvere le crisi delle banche in Italia, ovvero il Meccanismo Europeo di Stabilità - detto anche fondo salva-stati.

I crediti deteriorati italiani, che ammontano a 360 miliardi di euro, continuano a pesare sulle banche italiane e devono necessariamente essere tagliati.
Per dirla tutta, il dato non è neanche definitivo. Il totale dei crediti deteriorati, come riferito dalla CNBC, potrebbe avere uno scarto anche di 80 miliardi.

Intanto il primo ministro Padoan sottolinea la continuazione della crescita nell’economia italiana.
Il dato finale dell’ISTAT sul PIL italiano per il secondo trimestre rimane invariato allo 0,0 per cento rispetto allo scorso trimestre. Sulla base annua il lieve aumento è dello 0,8 per cento.

Intervistato dalla CNBC, Padoan ha ammesso che i crediti deteriorati non sono un problema solo per il comparto bancario italiano e che l’Italia non ha alcuna intenzione di infrangere le regole e richiedere un aiuto direttamente al sistema europeo.

Intanto alla borsa italiana di oggi il comparto bancario a performare bene, in scia dell’ottimismo inaugurato giovedì.

Durante lo stesso evento arrivano le dichiarazioni di Jean Claude Trichet, ex presidente della BCE.:

“Ciò che abbiamo nelle banche italiane è qualcosa che può essere risolto utilizzando il freno appropriato”.

Trichet fa eco al suo successore Mario Draghi nel chiedere un qualche tipo di sostegno pubblico per le banche italiane.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.