Criptovalute, la bolla potrebbe scoppiare. L’allarme di Ubs

Pierandrea Ferrari

06/07/2021

06/07/2021 - 16:41

condividi

La società elvetica Ubs mette in guardia i suoi clienti: con le regolamentazioni c’è il rischio che scoppi una nuova bolla sul mercato delle criptovalute.

Criptovalute, la bolla potrebbe scoppiare. L'allarme di Ubs

Lo scoppio di una nuova bolla, del tutto simile a quella che nel 2018 fece perdere al Bitcoin oltre il 50% del suo valore. Questo è quanto potrebbe succedere nei prossimi mesi, secondo la società elvetica Ubs, sul mercato delle criptovalute. Occhi puntati soprattutto sulle regolamentazioni, sdoganate dalla Cina e fattore chiave dei pesanti pullback che hanno consumato le quotazioni delle divise digitali tra maggio e giugno.

Criptovalute, la bolla potrebbe scoppiare. L’allarme di Ubs

Nell’ultimo report, infatti, il global wealth management team di Ubs ha sottolineato come gli incontri tenuti con le autorità del Dragone abbiano evidenziato la risolutezza di Pechino nella purga dei miners e nel blocco di qualsiasi servizio in criptovaluta. Motivo per cui Ubs, in riferimento alle valute virtuali, invita i suoi clienti a “starne alla larga e costruire i portafogli su asset meno rischiosi”.

Un dietrofront, a ben vedere, quello di Ubs, che nei report degli scorsi mesi aveva più volte manifestato l’intenzione di offrire delle opportunità di investimento sulle criptovalute ai propri clienti. Parliamo, certo, di un periodo storico in cui la Cina non aveva ancora iniziato a stringere le maglie attorno all’industria, e in cui si registravano unicamente delle sporadiche stoccate da parte delle principali banche centrali – dalla Bce alla Fed – contro le degenerazioni del mercato criptovalutario.

Sempre nel filo diretto con i propri clienti, Ubs ha posto l’accento sui rischi insisti in un “eventuale cambio nella fiducia degli investitori o un ulteriore restringimento nella regolamentazione”, lasciando intendere che un giro di vite su Bitcoin&Co. rimane una possibilità concreta anche al di fuori della Cina. Fattore che potrebbe far “scoppiare una nuova bolla”, chiude Ubs, nonostante il terreno che le divise digitali hanno già perso da metà maggio ad oggi.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.