Seconda ondata coronavirus: i Paesi europei con più casi. Dov’è l’Italia?

L’Europa nella morsa della seconda ondata di coronavirus. Ecco quali sono i Paesi che stanno registrando un aumento di infezioni e morti e dove è l’Italia in classifica.

Seconda ondata coronavirus: i Paesi europei con più casi. Dov'è l'Italia?

L’Europa è diventata l’epicentro della seconda ondata di Covid-19, dopo mesi di sforzi per far rallentare il virus.

Al momento gli osservati speciali sono Francia, Spagna, Italia e Regno Unito, dove si stanno mettendo in atto mini-lockdown, coprifuoco e misure restrittive, ma sono diversi i Paesi europei che stanno registrando un picco di contagi. Anche il tasso di mortalità è aumentato. Anche Repubblica Ceca, Belgio e Olanda stanno

Secondo gli ultimi dati, solo in 6 nazioni (Cipro, Estonia, Finlandia, Grecia, Liechtenstein e Norvegia) si è scesi sotto la soglia di allarme, fissata dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) a 20 casi ogni 100.000 abitanti su una media di 7 giorni.

Covid-19 in Europa: l’Italia a confronto con gli altri Paesi

L’Italia risulta essere il 4° Paese più colpito dopo Francia, Spagna e Regno Unito, con un triste secondo posto per decessi segnalati secondo i dati ECDC.

Preoccupa la situazione in Francia, dove sono state registrate 50mila infezioni in un solo giorno, e in Spagna, che ha dichiarato lo stato di emergenza fino a maggio 2021 e ordinato il coprifuoco a livello nazionale.

Il peggioramento della situazione in Italia, dove gli ospedali iniziano a sentire la pressione, ha portato il presidente Conte a emanare un nuovo DPCM il 25 ottobre con cui chiude per un mese palestre, piscine, cinema e teatri, e vieta la consumazione di cibi e bevande nei ristoranti e nei bar dopo le 18. Le persone sono invitate a restare a casa, e di uscire solo in caso di necessità. Misure, queste, prese per evitare il lockdown totale, ha detto il premier. Intanto in alcune Regioni vige il coprifuoco, con obbligo di autocertificazione per spostarsi la notte.

Il numero giornaliero delle infezioni in Italia è quintuplicato dall’8 ottobre arrivando a 20mila nel weekend. Il bilancio delle vittime, pari a 37.210, è il più alto dell’Europa continentale.

Secondo gli esperti la seconda ondata di coronavirus in Europa è dovuta all’allentamento delle misure restrittive e al fatto che le persone hanno abbassato la guardia, non usano le mascherine quando e come dovrebbero e si assembrano.

Ecco quali Paesi stanno registrando un picco più alto di nuovi contagi e come è messa l’Italia, a confronto.

I Paesi con più nuovi casi in Europa: dov’è l’Italia

Ecco la classifica dei Paesi che stanno registrando il più alto picco di nuovi contagi Covid-19 in Europa:

  1. Francia 367.624
  2. Regno Unito 263.166
  3. Russia 228.793
  4. Spagna 185.020
  5. Italia 155.015
  6. Repubblica Ceca 136.790
  7. Belgio 133.439
  8. Olanda 112.649
  9. Germania 106.317
  10. Ucraina 81.144
  11. Romania 53.390
  12. Austria 25.085
  13. Ungheria 21.583
    Dati ECDC riferiti agli ultimi 14 giorni aggiornati al 25 ottobre

Scendendo più nel dettaglio, e guardando i Paesi europei con il tasso più alto di morti per Covid-19, ecco qui la tabella dell’EDCD riferita alle ultime 2 settimane su 100.000 persone.

Paese Casi Covid-19 ogni 100.000 abitanti ultimi 14 gg morti Covid-19 ogni 100.000 abitanti
Spagna 394.2 3.9
Repubblica Ceca 1284.4 10.2
Francia 548.6 2.9
Olanda 651.8 2.6
Belgio 1202.4 4.9
Regno Unito 394.9 3.0
Italia 256.8 1.8
Islanda 261.6 0.3
Lussemburgo 709.1 2.3
Danimarca 126.2 0.6
Ungheria 220.8 4.8
Slovacchia 403.7 1.8
Austria 283.2 1.4
Irlanda 293.5 1.2
Slovenia 625.8 1.9
Portogallo 277.7 2.2
Malta 342.8 1.8
Croazia 344.1 2.7
Grecia 73.8 1.2
Bulgaria 195.6 2.8
Lituania 129.4 0.9
Lettonia 97.4 0.7
Germania 128.1 0.5
Estonia 38.1 0.4
Svezia 117.0 0.2
Norvegia 37.7 0.1
Finlandia 55.7 0.1
Liechtenstein 526.3 0.0
Cipro 166.5 0.0

*Dati: ECDC al 25 ottobre 2020

Iscriviti alla newsletter

Money Stories