Covid, lo Stato che regala soldi a chi si vaccina: l’iniziativa per tornare prima alla normalità

Laura Pellegrini

27 Aprile 2021 - 13:36

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Buoni del Tesoro da 100 dollari ai giovani che si vaccinano: così lo Stato americano del West Virginia vuole incentivare la popolazione 16-35 anni a ricevere il vaccino.

Covid, lo Stato che regala soldi a chi si vaccina: l'iniziativa per tornare prima alla normalità

Un’iniziativa del tutto singolare quella annunciata dal governatore repubblicano del West Virginia, Jim Justice: a tutti i giovani di età compresa tra i 16 e i 35 anni che si vaccineranno contro il Covid-19 verrà elargito un buono del Tesoro da 100 dollari.

La campagna vaccinale non sta seguendo i ritmi sperati dal governatore e così è stata lanciata l’idea di incentivare, tramite elargizione di buoni del Tesoro, tutti i giovani a vaccinarsi. Sono circa 380.000 i potenziali beneficiari di questa iniziativa che risiedono nella Virginia Occidentale.

Lo Stato USA che regala buoni da 100$ a chi si vaccina

Il West Virginia, in un primo momento, aveva iniziato la campagna vaccinale a pieno ritmo, piazzandosi al secondo posto tra gli Stati che avevano effettuato il maggior numero di somministrazioni di seconde dosi di vaccino Covid (dietro soltanto all’Alaska). Successivamente, però, qualcosa è cambiato e ad oggi la campagna prosegue a ritmo rallentato: solo il 37% della popolazione risulta completamente immunizzato (secondo i dati dei Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie).

Per questo motivo, il governatore Justice ha pensato a un incentivo: tutti i giovani dai 16 ai 35 anni che si vaccinano riceveranno un buono del Tesoro dal valore di 100 dollari.

Le risorse per finanziare questa iniziativa - circa 150 miliardi di dollari - derivano dalla legge Cares, approvata dal Congresso lo scorso marzo 2020. Se i soldi non mancano e devono essere spesi entro la fine del 2021, quindi, andranno indirizzati verso i giovani per implementare le somministrazioni.

La campagna vaccinale e i nuovi casi in West Virginia

Il governatore Justice, in conferenza stampa, ha chiarito che i “savings bond” andranno anche a chi si è già vaccinato. Purtroppo, infatti, “non stiamo procedendo con i vaccini così velocemente come avremmo voluto”, ha proseguito.

Circa il 52% degli 1,47 milioni di residenti vaccinabili ha ricevuto almeno una dose di vaccino. Se lo facessero almeno 275.000 giovani, potremmo portare questa percentuale a oltre il 70%”. Sono appunto 380.000 i giovani che potrebbero beneficiare dell’agevolazione. “Se ci impegneremo tutti – ha concluso il governatore – il virus se ne andrà per sempre, potremo circolare senza mascherine, ma soprattutto diminuirà il numero dei ricoveri e dei morti”.

Secondo il New York Times, lo stato della Virginia Occidentale, attualmente, ha il 16esimo tasso più alto di nuovi casi positivi al Covid-19, mentre occupa il 12esimo posto per quanto riguarda il numero di ricoveri.

Argomenti

Iscriviti alla newsletter