Conte: pagina Facebook hackerata? Spunta post contro Renzi, cosa è successo

Matteo Novelli

14 Gennaio 2021 - 17:00

14 Gennaio 2021 - 17:21

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Una storia contro Renzi appare sulla pagina ufficiale di Giuseppe Conte: il profilo è stato hackerato? Ecco cosa è successo.

Conte: pagina Facebook hackerata? Spunta post contro Renzi, cosa è successo

Mistero sulla pagina Facebook di Conte: una storia apparsa per pochi minuti sul profilo ufficiale del presidente del Consiglio invitava gli utenti a iscriversi a un gruppo contro Matteo Renzi. Un invito che non è passato inosservato e che ha fatto avanzare il sospetto hackeraggio della pagina ufficiale del Premier. Ma cosa è successo?

Tutto è accaduto pochi minuti fa su Facebook, all’indomani dal ritiro dei ministri di Italia Viva da parte di Matteo Renzi: mentre Conte lavora a una soluzione per tenere in piedi l’esecutivo sulla pagina ufficiale, ormai nota per le attese e sospirate dirette, è apparsa una storia dal tone of voice decisamente poco appropriato a un account istituzionale.

Pagina Facebook di Conte hackerata? La storia contro Renzi

Tutto è accaduto intorno alle 16:00: sul profilo di Conte appare un cerchio blu all’interno della foto profilo. Niente di strano, indica la pubblicazione di una storia: a colpire è il contenuto, dove per pochi minuti è apparso un invito a iscriversi a un gruppo denominato “Conte premier - Renzi a casa!”.

Uno stile e una forma di comunicazione lontani dal capo di Governo che ha subito destato qualche sospetto e allarmato i gestori della comunicazione di Conte che hanno prontamente rimosso il post incriminato.

Da Palazzo Chigi è arrivata puntuale la nota ufficiale che allontana l’origine del post dagli addetti ai lavori del profilo di Conte: Stiamo facendo verifiche per capire cosa è successo ma io e il mio staff siamo estranei alla cosa" ha spiegato il responsabile dei media Dario Adamo.

Adamo ha poi aggiunto: “Stiamo facendo tutte le verifiche interne per accertare come sia potuta avvenire la pubblicazione di un simile contenuto. Non si esclude, al momento, l’ipotesi di un tentativo di hackeraggio da parte di qualcuno che in un momento così delicato come questo potrebbe aver agito intenzionalmente per danneggiare l’immagine del Presidente”.

Se avete visto il post e vi siete iscritti al gruppo linkato fate attenzione: meglio rimuoverlo in forma cautelare per non rischiare truffe o brutte soprese.

Argomenti

# Hacker

Iscriviti alla newsletter

Money Stories