Concorso Banca d’Italia diplomati e laureati per 105 posti: proroga domande. Requisiti e prove

Concorso Banca d’Italia: 105 posti per diplomati e laureati a tempo indeterminato. Il termine per la presentazione delle domande è stato prorogato al 18 giugno per emergenza coronavirus. Vediamo come candidarsi, i requisiti e le prove di selezione.

Concorso Banca d'Italia diplomati e laureati per 105 posti: proroga domande. Requisiti e prove

Il Concorso Banca d’Italia per diplomati e laureati per 105 posti è stato prorogato. Per fare domanda c’è tempo fino al 18 giugno.

Per il concorso alla Banca d’Italia il cui termine iniziale era fissato al 7 aprile, le domande di partecipazione potranno essere inviate entro il 18 giugno come prevede l’avviso pubblicato sul sito istituzionale considerando che siamo in piena emergenza coronavirus.

Il concorso alla Banca d’Italia è aperto anche a diplomati e in totale si tratta di 105 posti a tempo indeterminato per assistenti amministrativi e tecnici.

Una grande opportunità per neodiplomati e per chi ha anche solo una laurea triennale. È proprio per lo slittamento delle sessioni di laurea al 15 giugno che la Banca d’Italia ha deciso di prorogare i termini. Ricordiamo intanto che per due mesi tutti i concorsi pubblici sono sospesi.

Intanto c’è la possibilità di candidarsi al concorso per la Banca d’Italia e si ha tempo fino al 18 giugno con la proroga. Vediamo allora quali sono i requisiti oltre al diploma e alla laurea triennale e come candidarsi al concorso per la Banca d’Italia e rientrare nei 105 posti a tempo indeterminato tenendo conto delle nuove disposizioni in merito.

Concorso Banca d’Italia, proroga domanda: requisiti e posti

Proroga domanda per il concorso alla Banca d’Italia, ma quali sono i requisiti? Il concorso come abbiamo anticipato è riservato a diplomati e laureati (anche solo con triennale) che andrebbero a occupare i posti, sono 105, a tempo indeterminato come assistenti e tecnici amministrativi.

Con un avviso del 30 marzo, dato l’avvicinarsi del primo termine stabilito e inizialmente fissato al 7 aprile, la Banca d’Italia per il suo atteso concorso pubblico ha annunciato la proroga con scadenza per la presentazione delle domande al 18 giungo.

L’obiettivo è quello di dare la possibilità anche a chi si sarebbe dovuto laureare entro aprile e che deve posticipare per l’emergenza coronavirus, di partecipare alle selezioni.

Tutti i requisiti del bando che dovevano essere in possesso dei candidati entro il 7 aprile, dovranno ora essere acquisiti al 18 di giugno. Anche la comunicazione della preselezione verrà data entro il 15 luglio 2020. Vediamo allora quali sono i requisiti previsti dal bando per partecipare al concorso della Banca d’Italia.

I requisiti sono strettamente legati ai posti infatti la Banca d’Italia seleziona:

  • 10 Assistenti (profilo amministrativo) con orientamento nelle discipline economiche;
  • 10 Assistenti (profilo amministrativo) con orientamento nelle discipline giuridiche;
  • 20 Assistenti (profilo amministrativo) con orientamento nelle discipline statistiche;
  • 25 Assistenti (profilo tecnico) con orientamento nel campo dell’ICT1;
  • 40 Vice assistenti (profilo amministrativo).
  • Per i 10 assistenti amministrativi (discipline economiche) è richiesto: diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale o laurea triennale in Scienze dell’economia e della gestione aziendale (L-18) o scienze economiche (L-33).
  • Per 10 assistenti assistenti amministrativi (profilo giuridico) è richiesto il diploma o una laurea tra Scienze dei servizi giuridici (L-14), Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione (L-16); Scienze politiche e delle relazioni internazionali (L-36).
  • Per 20 assistenti amministrativi profilo statistico è richiesto il diploma o una laurea triennale tra Statistica (L-41), Scienze matematiche (L35), Ingegneria dell’informazione (L-8), Scienze e tecnologie fisiche (L-30).
  • Per 25 assistenti del profilo tecnico è richiesto il diploma o una laurea tra le seguenti: diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale;
  • Scienze e tecnologie informatiche (L-31); Ingegneria dell’informazione (L-8); Statistica (L-41); Scienze matematiche (L-35); Scienze e tecnologie fisiche (L-30).

Ancora per i 40 vice assistenti basta il solo diploma. Inoltre, per tutti i 105 profili del concorso per la Banca d’Italia è richiesta la maggiore età, la cittadinanza italiana e il possesso dei diritti civili e politici. Vediamo ora le prove del concorso pubblico.

Le prove del concorso per la Banca d’Italia

Il concorso alla Banca d’Italia prevede delle prove che andranno a selezionare i profili previsti dal bando. Prima di tutto, sulla base delle domande inviate e dei titoli posseduti, i candidati vengono inseriti in una graduatoria che determina pertanto una prima scrematura.

Successivamente verranno convocati per la prova scritta attraverso la pubblicazione entro il 15 luglio 2020, del diario delle prove nella 4° serie speciale Esami e Concorsi della Gazzetta Ufficiale.

Ovviamente, data anche la situazione emergenziale che stiamo vivendo nel Paese per il coronavirus, nel bando si specifica che:

La prova scritta per i primi 4 profili che abbiamo sopra indicato consiste in tre quesiti a risposta sintetica sulle materie indicate nei programmi d’esame e di un breve elaborato in lingua inglese su argomenti di attualità sociale ed economica.

Per l’ultimo profilo, quello da vice assistente amministrativo invece, la prova scritta consiste in 100 quesiti a risposta multipla sulle materie specificate nel al bando che riporteremo nella sua versione integrale.

Per tutti i profili la prova orale consiste in un colloquio sulle materie della prova scritta e in una conversazione in lingua inglese. Vediamo come presentare la domanda per il concorso alla Banca d’Italia.

Concorso Banca d’Italia: come presentare la domanda

Coma abbiamo anticipato la domanda per il concorso alla Banca d’Italia va presentata entro le ore 16.00 del 18 giugno 2020. La domanda di partecipazione alle prove va presentata solo ed esclusivamente in modalità telematica attraverso la pagina del sito della Banca d’Italia.

In particolare bisogna accedere all’area riservata del concorso inserendo le credenziali previa registrazione.

A far fede, come specifica il bando, è la data di invio della domanda registrata dal sistema informatico. Il candidato può presentare la domanda di partecipazione al concorso per uno solo dei profili indicati nel bando e nel caso di più domande presentate dallo stesso individuo verrà presa in considerazione solo l’ultima inviata.

Il mancato possesso dei requisiti richiesti porterà all’esclusione della domanda e quindi dalle selezioni per il concorso alla Banca d’Italia. Per avere maggiori informazioni in merito alleghiamo di seguito il bando.

Bando Concorso Banca d’Italia per 105 posti diplomati e laureati
Bando di concorso per 105 assunzioni a tempo indeterminato di personale dell’area operativa.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Concorsi pubblici

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.