Concorsi INPS 2021 per 5.000 posti: bandi in arrivo e requisiti

Teresa Maddonni

6 Settembre 2021 - 17:04

condividi

I concorsi INPS previsti per il 2021 e fino al 2023 porteranno a circa 5.000 assunzioni. Tra i bandi pubblicati e in arrivo vediamo quali sono i profili ricercati e come candidarsi.

Concorsi INPS 2021 per 5.000 posti: bandi in arrivo e requisiti

I concorsi INPS 2021 sono tra i più attesi e per il prossimo triennio si parlerebbe addirittura di bandi in arrivo per 5.000 posti i cui requisiti differiscono a seconda delle figure ricercate.

Sono diversi infatti i profili ricercati per i concorsi pubblici INPS 2021 che, anche se non ancora banditi, sono anticipati dal Piano del fabbisogno 2021-2023 aggiornato a febbraio 2021 dopo la prima deliberazione del 2020.

Intanto il prossimo ottobre si terrà finalmente il concorso pubblico per 165 informatici. I concorsi INPS rientrano nei numerosi concorsi pubblici attesi nel 2021 e per il prossimo anno.

Le prove dovrebbero svolgersi, sebbene i bandi dei concorsi INPS non siano ancora stati pubblicati, secondo le modalità semplificate volute dal ministro per la PA Brunetta.

Concorsi INPS 2021, bandi per 5.000 posti: figure ricercate

I bandi dei concorsi INPS 2021 con i requisiti non sono ancora stati pubblicati, ma dalle figure ricercate secondo il fabbisogno di 5.000 posti dell’Istituto, gli stessi sono facilmente intuibili. Nel piano di concorsi pubblici dell’INPS per 5.000 assunzioni i profili richiesti sono i seguenti:

  • 19 dirigenti amministrativi di seconda fascia;
  • 10 dirigenti informatici di seconda fascia;
  • 63 medici di seconda fascia;
  • 364 medici di prima fascia. Un concorso per 189 unità;
  • 38 professionisti tecnico-edilizi di primo livello;
  • 15 professionisti legali di primo livello (già bandito);
  • 1.858 consulenti protezione sociale (il concorso sarà indetto a breve);
  • 2.155 amministrativi e funzionari assunti con i nuovi concorsi INPS, scorrendo la graduatoria del concorso per 1858 consulenti protezione sociale e tramite riammissioni in servizio;
  • 413 posti per la posizione economica C1 (progressioni verticali di personale);
  • 29 unità di area B per assunzioni di area B;
  • 23 unità di area A di cui 22 sono i posti per addetti al servizio di portierato o custodia e vigilanza degli immobili dismessi di proprietà degli enti previdenziali e di una unità da riammettere in servizio;
  • 11 insegnanti che verranno reclutati mediante le modalità previste dal ministero dell’Istruzione.

A questi si aggiunge anche il concorso per informatici di cui abbiamo detto in apertura. Nei concorsi INPS 2021 quindi sono richiesti profili che spaziano dall’area medica a quella legale e amministrativa.

È probabile che tra i requisiti richiesti per i concorsi pubblici dell’INPS 2021, e da bandire anche eventualmente il prossimo anno, non vi sia l’inglese e che per alcune posizioni si possa partecipare anche con il diploma. Informazioni che solo i bandi potranno confermare o smentire.

Concorsi INPS 2021: come fare domanda

Per i concorsi INPS 2021 la domanda sicuramente andrà fatta al solito in via telematica.

La domanda per i concorsi INPS va inviata accedendo al servizio dedicato sul sito dell’Istituto. Per accedere occorre avere:

  • PIN INPS (dal 1° ottobre 2020 l’Istituto non rilascia più nuovi PIN e dal prossimo 1° ottobre si passerà esclusivamente alle altre credenziali di accesso);
  • quindi SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) almeno di livello 2;
  • Carta di identità elettronica 3.0 (CIE)
  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

Le prove dovrebbero svolgersi, come per tutti gli altri concorsi pubblici, al computer con una prova scritta semplificata ed eventualmente una prova orale.

Le materie di ciascun concorso INPS, come anche le dettagliate istruzioni per la domanda, saranno riportate da ciascun specifico bando.

Per non perdere i bandi dei concorsi INPS 2021 è bene controllare quotidianamente la Gazzetta Ufficiale nella 4° Serie Speciale Concorsi ed Esami.

Iscriviti a Money.it