Concorsi ARPAL Puglia 2020: pubblicati 3 bandi per l’assunzione di 181 risorse

Sono stati pubblicati in GU, tre bandi di concorso ARPAL Puglia 2020. Suddivisione dei posti totali messi a concorso, requisiti e domanda.

Concorsi ARPAL Puglia 2020: pubblicati 3 bandi per l'assunzione di 181 risorse

Dopo tanti annunci, finalmente sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale del 21 luglio 2020 i bandi di concorso per selezionare 181 unità di personale per potenziare l’Agenzia Regionale Politiche Attive del Lavoro (ARPAL) della regione Puglia.

Il primo concorso riguarda l’assunzione di 88 specialisti in mercato e servizi per il lavoro; il secondo concorso è votato al reclutamento di 53 specialisti in sostegno all’inclusione attiva; il terzo concorso è in cerca della copertura di 40 istruttori del mercato del lavoro. I 181 posti prevedono un contratto a tempo determinato di 24 mesi. La scadenza dei tre bandi è fissata per le ore 23:59 del 20 agosto 2020.

I requisiti necessari per partecipare ai primi tre concorsi ARPAL Puglia 2020

  • essere cittadini italiani o di uno degli Stati membri UE, o di altre categorie previste dai bandi;
  • aver compiuto l’età di 18 anni, entro la data di scadenza prevista per la presentazione della domanda;
  • non essere privi della vista in quanto il lavoro da svolgere prevede l’utilizzo di videoterminali;
  • posizione regolare nei confronti dell’obbligo di leva, per i cittadini italiani soggetti a tale obbligo;
  • non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione;
  • idoneità fisica;
  • non essere stati dichiarati decaduti da un impiego pubblico, né in precedenza licenziati per giusta causa o giustificato motivo soggettivo o per motivi disciplinari;
  • fare parte dell’elettorato attivo;
  • non aver riportato condanne penali passate in giudicato e non avere procedimenti penali in corso o misure che impediscano la costituzione del rapporto di lavoro con la P.A.;
  • godimento appieno dei diritti civili e politici;
  • non essere stati dichiarati interdetti dai pubblici uffici con sentenza passata in giudicato.

Titoli di studio richiesti

  • Per il profilo professionale di istruttore del mercato del lavoro, basta essere in possesso di un diploma di scuola secondaria di II grado;
  • Per la figura professionale di specialista del mercato del lavoro, si deve essere in possesso del diploma di laurea in Giurisprudenza o Economia e Commercio oppure Scienze Politiche;
  • Per il ruolo di specialista inclusione attiva, essere in possesso di un diploma di laurea tra i seguenti: Giurisprudenza, Economia e Commercio, Scienze Politiche, Scienze dell’Amministrazione, Scienze della formazione, Sociologia, Psicologia o diploma di laurea equipollente o lauree specialistiche e Lauree Magistrali equiparate;
  • laurea triennale o laurea di I livello in una delle classi indicate nel bando e almeno due anni di esperienza lavorativa (anche non consecutivi) nel triennio 2014/2016, in qualità di consulente esterno sia di dipendente, in organizzazioni pubbliche e private in cui si svolgono attività di orientamento e/o accompagnamento al lavoro, di ricerca nell’ambito dell’orientamento al lavoro e dello sviluppo di carriera, di formazione e selezione del personale.

Domanda e prove d’esame

La domanda di partecipazione deve essere inoltrata per via telematica all’indirizzo https://www.csselezioni.it/arpal-puglia/. Per iscriversi al concorso, il termine ultimo è il 20 agosto 2020.

E’ prevista una prova preselettiva, nel caso in cui il numero delle domande di partecipazione del singolo bando, sia superiore a tre volte i posti messi a concorso. Sono previste prove scritte ed orali, ma saranno valutati anche i titoli.

I prossimi bandi ARPAL Puglia

Nelle prossime settimane, probabilmente entro la prima metà di agosto, saranno pubblicati in Gazzetta Ufficiale, altri bandi di concorso pubblici, con l’obiettivo di assumere a tempo indeterminato altre 948 unità di personale.

Tutti i bandi, tra pubblicati e in uscita, mirano alla riorganizzazione dei servizi pubblici per il lavoro, per andare incontro ai bisogni dei cittadini, per colmare la carenza di personale dei centri per l’impiego. L’ARPAL esercita le funzioni per far incrociare la domanda e l’offerta di lavoro. Per questi e altri motivi inerenti, è stato istituito questo ente in Puglia.

Iscriviti alla newsletter

Money Stories