Come prendere la cittadinanza giapponese: requisiti, procedure e documenti

Alessandro Nuzzo

09/04/2022

12/05/2022 - 18:34

condividi

Ottenere la cittadinanza giapponese non è difficile ma bisogna sapere che questo paese non ammette la doppia cittadinanza. Ecco come fare.

Come prendere la cittadinanza giapponese: requisiti, procedure e documenti

Il Giappone è uno dei paesi asiatici più amati al mondo. Anche in Italia sono davvero tante le persone che lo scelgono come meta estera per i loro viaggi, o come luogo in cui trasferirsi per motivi di lavoro.

La cultura asiatica e giapponese è affascinante. Il Giappone è inoltre una delle nazioni più potenti economicamente al mondo e le occupazioni di certo non mancano. Per questo decidere di prendere la cittadinanza giapponese è una scelta sempre più frequente.

Ma bisogna sapere che questa scelta comporta la rinuncia della cittadinanza originaria. Il Giappone è infatti un paese che non ammette la doppia cittadinanza.

Se quindi un cittadino italiano decidesse di diventare giapponese, per farlo dovrà prima rinunciare a quella italiana.

Anni fa era prevista anche l’aggiunta di un cognome giapponese, ma oggi questa usanza non c’è più. La cittadinanza giapponese si prende per nascita o per naturalizzazione. Ecco con quali requisiti.

Prendere la cittadinanza giapponese per nascita

Il Giappone è una nazione molto legata alle tradizioni e per questo ottenere la cittadinanza per ius sanguinis è sempre garantita.

L’articolo 2 di una legge promossa e attuata nel 1950, rappresenta un pilatro. Essa prevede che è cittadino giapponese a tutti gli effetti chiunque abbia un genitore giapponese o anche se è nato in Giappone da genitori apolidi.

Se ci dovesse essere un lutto di un genitore di nazionalità giapponese prima della nascita del figlio, questo prenderà automaticamente lo stesso la cittadinanza del paese.

Prendere la cittadinanza giapponese per naturalizzazione

La cittadinanza giapponese oltre per legame di sangue si può ottenere anche per naturalizzazione. Ottenerla in questo modo richiede il rispetto di determinati requisiti. Ecco quali.

  • residenza in Giappone per almeno 5 anni consecutivi;
  • avere almeno 20 anni e piena facoltà di agire;
  • avere una fedina penale pulita;
  • mostrare comportamenti consoni alla cultura del paese e conformi alle norme del territorio;
  • essere indipendenti economicamente per potersi mantenere, pagare spese di affitto, rette scolastiche e altri impegni economici di diversa entità;
  • essere apolidi o disponibili a rinunciare alla propria cittadinanza;
  • non aver mai sostenuto o fatto parte di organizzazioni terroristiche con finalità contro il paese.

Come fare domanda per richiedere la cittadinanza giapponese

Chi ha deciso di diventare cittadino giapponese e crede di averne i requisiti, per prima cosa deve mettersi in contatto con l’Homukyoku, ovvero l’ufficio degli Affari Legali competente per la propria area di residenza e chiedere un primo colloquio.

Durante l’appuntamento il funzionario illustrerà tutti i requisiti da rispettare e tutta la documentazione da allegare alla domanda.

La lista dei documenti è molto lunga. Oltre alla domanda di richiesta di nazionalizzazione, si dovrà consegnare:

  • modulo con i dati dei parenti;
  • giuramento firmato;
  • informazioni su viaggi all’estero;
  • Curriculum vitae;
  • descrizione spese mensili e conti bancari;
  • estremi busta paga firmata dall’azienda;
  • dichiarazione figlio firmato dal padre;
  • lettera di motivazioni della richiesta;
  • certificati universitari, patente, pagamento tasse, residenza, matrimonio, nascita, nazionalità;
  • mappa della posizione di casa e lavoro.

Preparata tutta la documentazione si prende un secondo appuntamento dove le carte verranno controllate e si verificherà il corretto rispetto dei requisiti.

In seguito, bisogna prendere un nuovo appuntamento per avere un confronto diretto con un ufficiale incaricato dallo stesso Ufficio. Fatto questo non resterà che attendere l’approvazione da parte del ministero della Giustizia.

Un’attesa che potrà rivelarsi abbastanza lunga. Tutta la documentazione viene controllata minuziosamente. Il Ministero giapponese si riserva un tempo compreso tra i 6 e i 12 mesi per fornire una risposta e rilasciare la cittadinanza.

È facile diventare cittadino giapponese?

Ogni anno sono tantissime le richieste di cittadinanza giapponese che giungono e questo spiega anche i tempi burocratici lunghi.

Ma se si rispettano tutti i requisiti ottenere una risposta positiva non è molto difficile. Un sondaggio parla addirittura del 99% delle domande da parte di cittadini stranieri accolte ogni anno.

Argomenti

Iscriviti a Money.it