Come modificare le foto

Guida completa su come modificare le foto: ecco i migliori programmi, siti online gratis e app sul cellulare.

Come modificare le foto

Viviamo in un mondo dove l’immagine ha assunto un ruolo centrale nella vita di tutti i giorni. Non è un caso se il social network del momento, Instagram, sia basato sugli scatti realizzati da persone comuni e da professionisti del mestiere. Lo hanno capito da tempo anche i produttori di smartphone, che concentrano gli sforzi maggiori sul comparto fotografico. Da qui nasce l’esigenza di modificare le foto scattate con il cellulare o con la fotocamera da parte di un numero di utenti in costante aumento, al fine di migliorarne la resa e l’impatto visivo agli occhi degli altri.

Le immagini si possono modificare direttamente online gratis con l’ausilio degli strumenti di editing offerti da numerosi siti presenti in Internet. Restano validi anche i classici programmi per computer, grazie ai quali gli utenti possono apportare le migliorie e gli effetti desiderati. In questi ultimi anni però, in particolare dopo l’esplosione del fenomeno Instagram, il mercato delle app per modificare le foto ha conosciuto una rapida ascesa. Merito della loro semplicità e degli strumenti offerti, capaci di apportare un profondo miglioramento all’immagine iniziale.

Di seguito una guida passo dopo passo su come modificare le foto sia sul cellulare che sul computer, tramite la quale forniremo utili indicazioni su come funzionano i programmi, i siti online e le app migliori.

Come modificare le foto sul cellulare

Le app per modificare le foto sul cellulare sono tra le più scaricate dagli utenti Android e iOS. Nella maggior parte dei casi, vengono utilizzate prima di caricare l’immagine su Instagram o su Facebook.

Contrariamente a quanto si possa credere, l’utilizzo delle app non è un’esclusiva delle persone meno esperte. Infatti, diversi fotografi hanno ammesso di servirsi degli strumenti proposti dalle app per editare le loro immagini, impiegate per arricchire la galleria di foto sui social network. Le due applicazioni più famose sono Snapseed e VSCO: scopriamo insieme cosa sono e come funzionano.

Snapseed

Snapseed è un editor per immagini che consente di modificare le foto gratis sul cellulare. L’app, disponibile sia per smartphone con sistema operativo Android che per dispositivi iOS (iPhone), è stata acquistata nel recente passato da Google. Come accennato all’inizio, l’applicazione è gratuita, ciò significa che tutti gli strumenti inclusi possono essere usati in totale libertà. Ci sono numerosi utenti che la abbinano a VSCO, l’altra app di cui parleremo a breve, sfruttando i pregi dell’una e dell’altra. In realtà, Snapseed ha tutto per essere indipendente, senza dover contare sull’appoggio di applicazioni esterne.

Una volta eseguito il download di Snapseed da Google Play Store o App Store, avviamo l’applicazione. Nella prima schermata occorre fare tap sul pulsante + o sulla voce Apri, per poi selezionare la foto che si intende modificare. A questo punto, l’applicazione mostra nella scheda Effetti i filtri disponibili con cui si può modificare l’immagine selezionata. Per applicare il nuovo filtro, bisogna selezionare il riquadro dell’effetto desiderato e fare una leggera pressione sull’icona . Se non si è soddisfatti, invece, occorre fare tap sull’icona X.

Nella scheda Strumenti sono raggruppate le funzionalità più avanzate di Snapseed. Di seguito la lista completa:

  • Calibra: regola la tonalità dell’immagine
  • Nitidezza: modifica la nitidezza dei dettagli
  • Curve: definisce luminosità e colori
  • Bilanciamento del bianco: elimina le sfumature tendenti al giallo o al blu
  • Ritaglia: ridefinisce le dimensioni
  • Ruota: raddrizza le immagini storte
  • Prospettiva: cambia la prospettiva della foto
  • Espandi: aumenta le dimensioni della tela
  • Modifica selettiva: modifica dell’immagine soltanto nei punti selezionati
  • Pennello: regola tramite un pennello esposizione, temperatura e saturazione di una specifica area
  • Correzione: elimina i dettagli indesiderati presenti nell’immagine
  • HDR: applica il filtro HDR, disponibile in quattro varianti (Natura, Persone, Lieve e Forte)
  • Glamour: introduce un bagliore di intensità variabile
  • Contrasto tonale: aumenta il contrasto delle luci e delle ombre
  • Enfasi: un filtro per bilanciare il contrasto luci e ombre
  • Vintage: un filtro per l’effetto vintage
  • Grana: un filtro che aggiunge una grana naturale
  • Retrolux: un filtro per l’effetto retrò
  • Grunge: un filtro per l’effetto grunge
  • Bianco e nero: applica il bianco e nero alla foto
  • Noir: un filtro per l’effetto noir (in bianco e nero)
  • Ritratto e Posa Testa: due strumenti per migliorare le foto ritratto
  • Sfocatura: applica un effetto sfocatura all’immagine nel punto che si desidera
  • Vignettatura: un filtro per l’effetto vignettatura (meno luce ai lati della foto rispetto al centro)
  • Esposizione doppia: aggiunge uno o più elementi assenti al momento dello scatto (fotomontaggio)
  • Testo: inserisce la frase o la parola desiderata
  • Cornici: aggiunge una cornice all’immagine

Una volta terminate le modifiche alla foto, con un tap sulla voce Esporta si ha la possibilità di:

  • salvare l’immagine nella memoria dello smartphone pigiando sull’opzione Salva
  • condividerla su Instagram, Facebook o Whatsapp selezionando la voce Condividi e scegliendo l’icona del servizio desiderato

VSCO

VSCO è considerata da molti addetti ai lavori come l’app numero 1 per modificare le foto da condividere poi su Instagram. Rispetto a Snapseed, VSCO presenta un numero di filtri maggiore ma meno strumenti utili per intervenire sulle immagini in post-produzione. Per questo motivo, sono in tanti ad affiancarla a Snapseed: dapprima si utilizza VSCO per applicare il filtro desiderato, in un secondo momento ci si serve dell’app acquistata da Google per eventuali ulteriori correzioni.

Come funziona VSCO? Prima di tutto, scarichiamo l’app da Google Play Store o App Store, in base al sistema operativo dello smartphone. Avviamo quindi l’applicazione, procedendo con la registrazione richiesta al primo avvio. Quando ci siamo registrati, nella home screen dell’app pigiamo sul bottone + e selezioniamo dalla galleria l’immagine da modificare, facendo tap sul riquadro della foto e selezionando il comando Importa. Passiamo adesso al processo di modifica. Pigiamo sull’icona dove sono raffigurate due righe, nella schermata che si apre scorriamo con uno swipe in corrispondenza dei filtri, raggruppati nelle sezioni In primo piano, Caldo, Freddo, Vivide, Bianco e nero, Ritratto, Natura e Urbano, fino a selezionare quello che ci piace di più. Completiamo dunque il processo con una leggera pressione sulla voce Salva.

Se vogliamo poi provare gli strumenti messi a disposizione da VSCO, è sufficiente fare tap sull’icona delle due righe (la seconda da sinistra) e selezionare una delle seguenti funzioni:

  • Esposizione
  • Contrasto
  • Regola
  • Nitidezza
  • Saturazione
  • Tonalità
  • Bilanciamento del bianco
  • Tonalità della pelle
  • Vignetta
  • Grana
  • Dissolvenza
  • Tonalità divisa
  • Bordi
  • HSL

Da un rapido confronto con le funzionalità presenti su Snapseed, notiamo come essi si ripetano (in misura minore) in VSCO. A questo proposito, occorre sottolineare che l’efficacia degli strumenti dell’app Snapseed sia superiore rispetto a quella offerta da VSCO. Discorso diametralmente opposto per i filtri, con VSCO di gran lunga migliore.

Nella versione gratuita dell’app è disponibile un numero limitato di filtri. Per accedere all’elenco completo, è necessario abbonarsi a VSCO X, la versione premium di VSCO, al costo di € 20,99 all’anno.

iPhone

I possessori di un iPhone possono modificare le immagini scattate direttamente dall’app Foto, tramite gli strumenti di editing presenti al suo interno. Per accedere alle funzioni bisogna fare tap sul comando Modifica, dopodiché si può procedere con la correzione desiderata.

Ad esempio, selezionando l’icona del quadrato con due frecce, si ha l’opportunità di ritagliare e raddrizzare la foto. Per confermare la modifica occorre fare tap sulla voce Fine, mentre se si cambia idea è sufficiente premere sul comando Annulla.

Facendo invece tap sull’icona dei tre cerchi, si ha accesso a una serie di filtri che spaziano dal Vivido al Noir, oltre al Drammatico, Mono e Metallico.

L’icona successiva, contraddistinta da un tondo nero su sfondo bianco con 6 puntini neri intorno, fa infine riferimento al bilanciamento di luce, colore e bianco e nero.

Come modificare le foto online

Se le app come Snapseed e VSCO sono molto utili per la condivisione su Instagram e sugli altri social network, allo stesso modo i siti per modificare le foto online rappresentano un punto di riferimento importante per gli utenti che lavorano a un progetto in rete e hanno la necessità di eseguire determinate modifiche su una o più immagini.

Tra i migliori segnaliamo Pixlr Editor e Squoosh. Segue una breve descrizione di entrambi.

Pixlr Editor

Il sito Pixlr Editor permette di modificare le foto gratis online tramite un’interfaccia semplice da usare e completa delle funzioni più richieste dagli utenti. Con Pixlr Editor si può ritagliare l’immagine, ridurne il peso in MB e modificarne il formato (da .jpg a .png e viceversa). Inoltre, si ha l’opportunità di aggiungere un filtro e regolare i parametri più importanti (tra cui luminosità, contrasto e saturazione).

Per testare il suo funzionamento, bisogna collegarsi al sito ufficiale Pixlr e cliccare sul bottone Open Pixlr Editor. Poiché funziona con Flash Player, nell’avviso che si apre in alto a sinistra è necessario selezionare l’opzione Consenti, così da abilitare il plugin necessario per il funzionamento del sito. Al primo avvio, il sito ha come lingua predefinita l’inglese. Si può facilmente ovviare a questo chiudendo la finestra centrale intitolata Pixlr Editor, selezionando poi la scheda Language e cliccando sulla voce Italiano nel menu a tendina.

Portate a termine le due operazioni preliminari, per caricare l’immagine da modificare bisogna scegliere il comando Apri un’immagine dal computer e selezionare la foto desiderata. Se ad esempio si vogliono cambiare le dimensioni del file, è sufficiente cliccare sulla scheda del menu intitolata Immagine, selezionare poi la voce Dimensioni immagine e, nella nuova finestra, inserire i valori che si desidera accanto alle voci Larghezza e Altezza. Lasciando il segno di spunta accanto alla voce Mantieni proporzioni, il sistema modifica le dimensioni dell’immagine lasciando inalterate le proporzioni. Si clicca dunque sul pulsante OK per completare la modifica.

Quando tutte le correzioni sono state effettuate, per salvare la foto è necessario selezionare la voce File, quindi sul comando Salva. Nella nuova schermata visualizzata intitolata Salva immagine, occorre riempire il campo Nome, Formato e Qualità, per poi selezionare il tasto OK. Minore è il livello di qualità, maggiore sarà il risparmio in termini di MB o KB del file multimediale.

Squoosh

Un altro sito online per modificare gratis le foto è Squoosh, servizio presentato da Google in occasione di una Chrome Developer Conference nel novembre del 2018. La sua particolarità è che le funzioni di editing più importanti, come ad esempio l’ottimizzazione e la compressione, vengono eseguite da un browser. Si tratta quindi a tutti gli effetti di una web-app, capace di apportare correzioni alle immagini sia online che offline.

Per utilizzarla, bisogna collegarsi al sito ufficiale di Squoosh. Quando si è nella home page, per caricare la foto che si vuole modificare si può trascinarla e incollarla (funzione drag & drop) oppure si clicca il comando Select an image per poi scegliere il file desiderato. A questo punto, si può procedere con la modifica delle dimensioni aggiungendo il segno di spunta nel riquadro accanto alla voce Resize e riempiendo i campi Width (larghezza) e Height (altezza) con i nuovi numeri.

Appena sotto è presente la scheda Compress, utile per comprimere e ridurre il peso dell’immagine. Per scegliere il metodo di compressione, è necessario cliccare sul menu a tendina e selezionare una delle seguenti voci: MozJPEG, WebP, BrowserWebP, BrowserJPEG, BrowserPNG, OptiPNG. L’ultimo passaggio richiesto riguarda la scelta della qualità dell’immagine: a una qualità minore corrisponde sia una resa fotografica più bassa che un risparmio in MB o KB maggiore, come già visto in Pixlr Editor. Infine, per salvare nella memoria del computer la foto modificata è sufficiente premere sull’icona blu che indica il download.

Come modificare le foto sul computer

Nonostante la crescita delle app e dei siti online, esistono ancora molti blogger e web editor che preferiscono affidarsi ai classici programmi per modificare le foto sul computer. Tra i professionisti, come ad esempio fotografi e grafici, il più impiegato rimane Photoshop, un software completo che presenta però due criticità per i neofiti: è a pagamento e richiede conoscenze approfondite per poterlo usare al meglio.

Per questo motivo, nella parte conclusiva della nostra guida prenderemo in esame due programmi che si distinguono per la loro semplicità d’uso e per le funzioni offerte.

Paint

Da sempre Paint rappresenta il programma base per modificare le foto sul computer con sistema operativo Windows. Le sue funzionalità soddisfano la quasi totalità delle richieste dell’utente medio. Tra le altre cose, Paint permette infatti di ritagliare l’immagine, modificarne la risoluzione, ruotarla e sovrapporre due foto contemporaneamente.

Per utilizzarlo su un PC con a bordo Windows 10, è sufficiente cliccare sulla barra di ricerca posizionata accanto all’icona Start e digitare la parola paint. Nei risultati di ricerca apparirà in automatico Paint App desktop, che andremo a selezionare per l’apertura del programma. Se vogliamo modificare una foto presente nella memoria interna del computer, clicchiamo sulla sezione File in alto a sinistra, quindi selezioniamo il comando Apri e l’immagine desiderata, confermando la scelta attraverso un clic sul tasto Apri.

Lo strumento selezionato di default è Ritaglia. Se siamo interessati soltanto a ridimensionare la foto tramite una risoluzione predefinita, bisogna cliccare sulla voce Ridimensiona, quindi aggiungiamo la spunta accanto all’opzione Pixel e cambiamo i valori numerici delle voci Orizzontalmente e Verticalmente. Applichiamo dunque le correzioni effettuate cliccando sul tasto OK.

Se invece desideriamo aggiungere una scritta, clicchiamo sull’icona A presente nel menu Home, quindi selezioniamo il punto preciso dell’immagine dove vogliamo che appaia il testo, digitiamo poi la parola o la frase e infine, per completare l’operazione, clicchiamo su un punto qualsiasi della foto. L’aggiunta di testo può essere utile ad esempio se si vuole inserire un semplice copyright alla foto prima di caricarla sul proprio blog o sito Internet.

Per salvare l’immagine modificata, selezioniamo la sezione File, quindi la voce Salva con nome, il formato desiderato (Immagine JPEG, Immagine PNG, Immagine BMP, Immagine GIF), riempiamo dunque il campo accanto alla voce Nome file e clicchiamo sul pulsante Salva.

GIMP

GIMP è un programma per Windows e macOS per l’editing delle foto, da molti considerato come l’alternativa migliore non a pagamento di Photoshop. Tra i suoi strumenti sono presenti anche i filtri di fotoritocco (già visti nelle app Snapseed e VSCO) e il ridimensionamento dell’immagine.

Per testarne le potenzialità, occorre collegarsi al sito ufficiale e cliccare sulla voce Download posizionata alla fine della home page. Chi ha un computer con sistema operativo Windows, deve cliccare sul bottone Download GIMP X directly e attendere il completamento del download. I possessori di un Mac devono invece selezionare la voce OS X accanto alla frase Show downloads for e poi cliccare sul pulsante Download GIMP X directly.

A download completato, se si lavora con un PC Windows, si deve digitare la propria password o PIN nella schermata intitolata Vuoi consentire a questa app di apportare modifiche al dispositivo. Nella nuova finestra che si apre, bisogna cliccare sul tasto OK per confermare la lingua dell’installazione in italiano, quindi si seleziona il comando Installa. Terminata l’operazione, si preme il tasto Fine.

Arrivati a questo punto, è tutto pronto per apportare una o più modifiche alla foto desiderata. Per scegliere l’immagine da modificare, si clicca sulla scheda File in alto a sinistra, quindi sull’opzione Apri, per poi selezionare la cartella del computer in cui è posizionata la foto. Una volta selezionata l’immagine, bisogna cliccare sul tasto Apri. Se ad esempio si vuole applicare un filtro, bisogna scegliere la scheda Filtri e, dal menu a tendina, selezionare la tipologia desiderata: nella sezione Sfocature sono inclusi numerosi effetti, tra cui Sfocatura gaussiana, Sfocatura mediana ed Effetto pixel.

Nella scheda Colori si ha invece l’opportunità di accedere a strumenti quali Bilanciamento colore, Temperatura colore, Saturazione ed Esposizione. Per salvare infine le modifiche apportate, è necessario fare clic sulla scheda File e, nel menu a tendina che si apre, selezionare la voce Salva come, digitando il nome del file desiderato nel campo accanto alla voce Nome per poi cliccare sul pulsante Salva.

Conclusioni

La guida su come modificare le foto è giunta al termine. Per approfondire ulteriormente l’argomento, invitiamo alla lettura della guida su come modificare le foto online e sulle migliori app di fotoritocco.

Iscriviti alla newsletter Tecnologia per ricevere le news su App

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.