Come comprare criptovalute con Revolut

9 Giugno 2021 - 17:55

9 Giugno 2021 - 18:05

condividi

La super app finanziaria può essere il posto giusto per iniziare ad acquistare Bitcoin e altre crypto. Ecco come funziona, quanto costa, i vantaggi e a cosa fare attenzione.

Come comprare criptovalute con Revolut

Comprare criptovalute su Revolut è estremamente semplice e può essere l’opzione ideale per chi desidera muovere i primi passi in questo mercato senza dover aprire account su exchange, wallet e imparare a usare nuove piattaforme di trading. L’app di digital banking britannica può essere quindi il posto giusto per iniziare ad acquistare Bitcoin e altre crypto.

Nata nel 2015 a Londra, Revolut è diventata in pochi anni una delle fintech più apprezzate, soprattutto dai millennials, grazie alla possibilità di aprire un conto online e gestirlo in modo facile e veloce e ai costi fissi e commissioni più bassi delle banche tradizionali. Oltre a pagare online e nei negozi tramite smartphone o con carta di debito, prelevare, fare e ricevere bonifici, gestire le spese, inviare denaro p2p, su Revolut si può fare anche trading di criptovalute.

In questa guida vi spieghiamo come acquistare criptovalute su Revolut passo per passo, quando costa e tutte le cose utili da sapere su questa funzionalità.

Quali criptovalute comprare su Revolut?

La prima cosa da sapere è che su Revolut è possibile acquistare le criptovalute con il market cap più alto, ma non solo. Già nel 2017 Revolut permetteva agli utenti di comprare Bitcoin, Ethereum e Ripple, ma nel tempo ha ampliato la lista di token disponibili: oggi le crypto supportate su Revolut sono 30, di cui 20 aggiunte proprio nel 2021, l’anno del boom delle crypto. Ecco la lista completa:

  • Bitcoin (BTC)
  • Bitcoin Cash (BCH)
  • Ethereum (ETH)
  • Litecoin (LTC)
  • Ripple (XRP)
  • Stellar (XLM)
  • EOS
  • OMG (OMG Network)
  • ZRX (0x)
  • XTZ (Tezos)
  • Bancor (BNT)
  • Cardano (ADA)
  • Filecoin (FIL)
  • Loopring (LRC)
  • Numerai (Numerai)
  • Orchid (OXT)
  • Synthetix (SNX)
  • The Graph (GRT)
  • Universal Market Access (UMA)
  • Uniswap (UNI)
  • Yearn Finance (YFI)
  • Cosmos Hub (ATOM)
  • NKN (New Kind of Network) (NKN)
  • Matic/Polygon (MATIC)
  • Algorand (ALGO)
  • Celo (CELO)
  • Band Protocol (BAND)
  • ChainLink (LINK)
  • Tellor (TRB)
  • Dogecoin

Di recente Revolut ha annunciato il lancio di nuovi token ogni settimana con l’obiettivo di ampliare la sua offerta crypto e rispondere alle esigenze dei clienti.

Come iniziare a fare trading di criptovalute su Revolut

La prima cosa da fare è aprire un conto Revolut. Bastano pochi minuti: vai sul sito o scarica l’app, inserisci le tue informazioni e la copia del documento d identità seguendo le istruzioni della configurazione guidata. L’account verrà aperto con Revolut Payments UAB, ricorda di leggere attentamente Termini e Condizioni prima di accettarli.

Esistono 4 tipi di account, Standard, Plus, Premium e Metal, e tutti danno la possibilità di investire in criptovalute, ma con una differenza nelle commissioni applicate.

Una volta aperto il conto con Revolut e aggiunto denaro per comprare le criptovalute sarai pronto per iniziare a usare questa funzionalità aprendo l’app e andando su «Investimenti e Risparmi» > “Crypto". Ma prima è importante leggere le avvertenze sui rischi e accettare i Termini e Condizioni di Revolut sulle criptovalute.

A cosa fare attenzione prima di investire

Revolut ricorda ai suoi clienti che i token crypto sono asset volatili e i prezzi possono cambiare rapidamente. Sebbene Revolut creda nell’ampliamento dell’accesso alle criptovalute, tale attività potrebbe non essere appropriata per tutti, perciò l’azienda incoraggia i propri clienti a effettuare ricerche sulle varie criptovalute, sui rischi e sulle opportunità. Prima di acquistare o vendere criptovalute i clienti dovrebbero analizzare fonti indipendenti e apprendere le differenze tra i vari token, nonché considerare le loro circostanze personali. Come accade con il trading, il capitale è a rischio.

Come comprare criptovalute

Una volta deciso quale criptovaluta comprare tra quelle disponibili sull’app, selezionarla e fare tap su “Compra”. Revolut ti permette di investire direttamente in dollari, euro e sterline. Puoi procedere in due modi:

1) o con l’opzione Ordine di mercato, inserendo la somma (in valuta fiat) che si vuole spendere. Verrà mostrata automaticamente la conversione in criptovaluta, al tasso di cambio del momento secondo il buy price di Revolut;
2) o tramite Ordine ricorrente, se vuoi programmare acquisti futuri e periodici. Puoi impostare date di acquisto, la frequenza (giornaliera, settimanale o mensile) e la quantità di moneta elettronica che vuoi spendere. Il tasso di cambio applicato sarà quello al momento dell’acquisto, e non quello del momento in cui hai confermato l’ordine.

Quanto costa comprare criptovalute su Revolut

La fee per tutte le transazioni in criptovalute è del 2.5% dell’importo investito che scende all’1.5% facendo l’upgrade del piano di abbonamento a Revolut Premium o Metal.

È bene tenere a mente che in alcuni casi Revolut potrebbe rifiutare le istruzioni di compravendita di criptovalute. Questo può accadere se non c’è abbastanza criptovaluta disponibile sul mercato, se uno degli exchange partner non è disponibile (ad esempio è down) o se la società ha buone ragioni per sospettare che la compravendita sia fatta per scopi illegali (ad esempio per commettere frodi) o possa influire negativamente sulla sua reputazione.

Perché comprare criptovalute su Revolut

Ma quali sono i vantaggi di fare compravendita di valute virtuali su Revolut? Innanzitutto la piattaforma, che è semplice e intuitiva. L’operazione di acquisto è facile e alla portata anche degli investitori alle prime armi. Prima di decidere se e quanta criptovaluta acquistare si può vedere la panoramica del prezzo e il suo andamento (giornaliero, settimanale, mensile o annuale), oltre che le news collegate a quella crypto, le transazioni ed eventuali acquisti ricorrenti.

La facilità di gestione comprende la possibilità di restare al passo con i movimenti di mercato grazie alle utili notifiche, agli avvisi sui prezzi e agli scambi automatici. Inoltre Revolut dà la possibilità di pagare con criptovaluta, convertendo automaticamente la valuta virtuale in moneta fiat per eseguire le transazioni, e di fare trasferimenti/pagamenti diretti di criptovalute agli amici che hanno Revolut.

Un altro beneficio da non sottovalutare è la sicurezza: rispetto al trading su exchange, con Revolut non bisogna preoccuparsi di acquistare un wallet, di trasferire il denaro all’indirizzo corretto, di dimenticare la password o di eventuali furti e attacchi informatici. Revolut tiene le criptovalute offline per prevenire l’hacking.

Al momento Revolut non permette di trasferire le crypto fuori dalla piattaforma o in un altro wallet, ma questo “limite” sta per essere superato. A maggio 2021 la compagnia ha annunciato il lancio della versione beta per il prelievo delle criptovalute, una funzionalità che consente agli utenti di scegliere dove detenere i propri Bitcoin offrendo, quindi, maggiore flessibilità, libertà e controllo sulle proprie criptovalute. Si potranno aggiungere 3 indirizzi esterni e prelevare fino a £ 500 al giorno e £ 1.000 al mese, con autenticazione a due fattori per aumentare la sicurezza. Inizialmente esclusiva dei clienti Metal del Regno Unito, i prelievi in criptovaluta saranno estesi in futuro anche ad altri piani a pagamento e in altri mercati insieme ad altre funzionalità crypto in cantiere.

In collaborazione con Revolut

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Iscriviti a Money.it

Money Stories