Quanto guadagna Claudio Baglioni, il conduttore del Festival di Sanremo?

Oltre ai successi come cantautore, Claudio Baglioni si è imposto anche come conduttore del Festival di Sanremo: ecco la biografia e i suoi guadagni.

Quanto guadagna Claudio Baglioni, il conduttore del Festival di Sanremo?

Claudio Baglioni ormai può essere considerato un artista poliedrico: da cantautore di grande successo, 60 milioni di dischi venduti in carriera, adesso si è affermato anche come conduttore capace di portare a casa ascolti da record.

Per il secondo anno consecutivo infatti Baglioni sarà conduttore e direttore artistico del Festival di Sanremo: oltre alle polemiche sui migranti, vediamo anche la sua biografia e quanto guadagna questo mostro sacro della musica italiana.

La biografia di Claudio Baglioni

Claudio Baglioni è un po’ il personaggio del momento: oltre alla grande esposizione mediatica dovuta alla conduzione del Festival di Sanremo, le polemiche sulla questione migranti della vigilia hanno messo ulteriore pepe sull’edizione 2019 della kermesse canora.

Questo è un paese terribilmente incattivito e rancoroso, lo è nei confronti di qualsiasi altro che non sia piacevole e amico nostro”. Così Baglioni ha risposto in merito alla vicenda della nave Sea Watch, aggiungendo che “le misure messe in campo da questo governo e quelli precedenti non sono assolutamente all’altezza”.

Parole queste che hanno provocato la reazione di Matteo Salvinicanta che ti passa” e della neo direttrice di Rai Uno Teresa De Santismai più all’Ariston se ci sto io”, mentre è arrivata la solidarietà da parte di molti colleghi.

A sessantasette anni e con 60 milioni di dischi venduti, Claudio Baglioni però è uno di quei totem nel nostro paese che può permettersi anche di andare contro il potente leader del carroccio, che proprio sui migranti ha fondato la sua crescita politica.

“Romano de Roma”, Baglioni inizia ad appena tredici anni la sua carriera artistica partecipando ad alcuni concorsi canori. Presa familiarità con la chitarra e con il pianoforte, da ragazzo si cimenta anche in alcuni esperimenti di teatro cantato.

Ottenuto il suo primo contratto discografico, il disco d’esordio è datato 1970 ma il grande successo arriverà due anni dopo con Questo piccolo grande amore. Il record di vendite però lo farà registrare con l’album La vita adesso del 1985, capace di vendere 4,2 milioni di copie.

Sempre rimanendo legato al tema musicale, Claudio Baglioni ha preso parte anche a fortunati programmi televisivi. L’esordio fu nel 1997 con Anima Mia insieme a Fabio Fazio, mentre nel 2015 il progetto Capitani Coraggiosi (insieme a Gianni Morandi con cui ha fondato in passato la Nazionale Cantanti di calcio) oltre al tour nazionale è sfociato poi anche in uno show su Rai Uno.

Nel settembre 2017 viene annunciata la sua conduzione del Festival di Sanremo 2018 (con annessa direzione artistica). Grazie al successo di ascolti, è stato confermato anche per l’edizione 2019.

Quanto guadagna?

Come abbiamo detto, nella sua lunga carriera come cantautore Claudio Baglioni è stato tra gli artisti nostrani capaci di vendere più album in assoluto. L’aver inciso tanti brani di successo gli assicura quindi ogni anno un cospicuo gruzzoletto proveniente dai diritti Siae.

Un articolo di Mario Gerevini dell’ottobre 2017 sul Corriere della Sera ha provato a dare alcune cifre dei guadagni di Baglioni. Soltanto di diritti Siae, l’artista nel 2016 ha incassato 720.000 euro come autore di canzoni.

Si parla poi nell’articolo di alcune fiduciarie che controllano una società che potrebbe essere riferita al cantautore, tra cui una che sarebbe stata donata dalla madre e che avrebbe in cassa circa 3 milioni.

Per quanto riguarda invece la conduzione e la direzione artistica del Festival di Sanremo, nel 2018 il cachet di Claudio Baglioni è stato pari a 585.000 euro, con la stessa cifra che sarà percepita anche per l’edizione 2019.

Iscriviti alla newsletter Altre Rubriche per ricevere le news su Biografie

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.