Citroen starebbe preparando un piccolo SUV per il mercato indiano offerto con motori termici ed elettrici. La sua versione a batteria potrebbe essere venduta anche in Europa, come la Dacia Spring, anch’essa derivata da un modello indiano.

Citroen starebbe preparando un piccolo SUV elettrico low cost per l’Europa

Poter offrire auto elettriche a un prezzo interessante, esclusi gli aiuti statali, è ancora solo un sogno, almeno in Europa. Per rendere la mobilità elettrica più accessibile, Citroen ha preferito sviluppare un veicolo come l’Ami, che non è considerato un’auto, liberandosi così da numerosi vincoli di omologazione.

Tuttavia, Citroen potrebbe in futuro presentare un’auto elettrica low cost vera e propria. Come dicevamo poc’anzi si tratterebbe di un modello che proverrebbe dall’India e che seguirà un modello simile a quello adottato dalla Renault con la Dacia Spring.

Si tratterebbe di un piccolo SUV con il nome in codice CC21, di cui sono già stati visti prototipi in più occasioni. Sarà un modello posizionato nel segmento A e prodotto localmente, la cui presentazione è prevista nel 2021.

Il SUV avrebbe una batteria da 30 o 40 kWh

Secondo il sito specializzato ElectricVehicleWeb.in, questo piccolo SUV avrebbe diritto a una versione 100% elettrica, internamente chiamata eCC21, per un prezzo stimato di 800.000 rupie (circa 9.000 euro). Sarebbe basato sulla piattaforma CMP / eCMP, in una versione a basso costo e farebbe il massimo uso di parti prodotte localmente.

Secondo L’Argus, la versione elettrica potrebbe essere offerta con motori da circa 50 e 80 CV per una batteria da 30 o 40 kWh. Avrebbe quindi una scheda tecnica più modesta di quella delle auto elettriche vendute da PSA in Europa, come la Peugeot e-208 e la Citroën ë-C4 che hanno un motore da 136 CV e una batteria da 50 kWh.

Secondo ElectricVehicleWeb.in, la versione europea del SUV elettrico low cost di Citroen non verrebbe assemblata in India, ma manterrebbe la maggior parte delle parti prodotte localmente. Il suo prezzo verrebbe inevitabilmente rivisto al rialzo e alcune modifiche dovrebbero essere attese per soddisfare le norme e gli standard europei.