Cina osservata speciale tra il caso Evergrande e le mosse di Xi Jinping

Violetta Silvestri

12 Ottobre 2021 - 10:41

condividi

La Cina continua a destare interesse tra gli investitori a livello globale. La potenza asiatica è in grande fermento, tra i timori per il default di Evergrande e la repressione normativa di Xi.

Cina osservata speciale tra il caso Evergrande e le mosse di Xi Jinping

Non solo crisi energetica: la Cina è in focus per almeno altri due motivi che agitano e interessano i mercati globali.

Il primo è la crisi di liquidità del colosso Evergrande, che continua a mancare i pagamenti di obbligazionisti offshore. Il default potrebbe essere irreparabile: on quale impatto sul settore immobiliare e la finanza globale?

E poi c’è la strategia politica di Xi Jinping, volta a controllare sempre di più il mercato interno con norme severe su grandi aziende di tutti i settori. Secondo il Wall Street Journal l’intenzione di Pechino ora è di ispezionare le istituzioni finanziarie e fermare il capitalismo estremo.

L’economia e i mercati globali guardano quindi alla Cina con interesse e non poco nervosismo: vediamo le ultime novità da Pechino, attore strategico in questo delicato momento per la ripresa mondiale.

Il caso Evergrande non è chiuso: le novità dalla Cina

Le notizie che arrivano dal fronte Evergrande non sono buone e il rischio fallimento per il colosso appare sempre più realistico.

Martedì 12 ottobre il gigante cinese ha mancato il terzo round di pagamenti di obbligazioni in tre settimane, intensificando i timori del mercato per il contagio che coinvolge altri sviluppatori immobiliari.

Gli obbligazionisti di Evergrande hanno dichiarato di non aver ricevuto le erogazioni dovute per tre obbligazioni offshore alla scadenza di martedì. Lo sviluppatore più indebitato del mondo avrebbe dovuto effettuare pagamenti di interessi per un totale di $ 148 milioni su obbligazioni denominate in dollari entro mezzogiorno del 12 ottobre a Hong Kong, ma stando alle testimonianze così non è stato.

Evergrande aveva già mancato un pagamento di interessi da $ 83,5 milioni alla fine del mese scorso su un’obbligazione in scadenza il prossimo anno. In totale, sono almeno cinque le erogazioni non effettuate.

La crisi di liquidità in corso dello sviluppatore ha messo in agitazione l’ampio settore immobiliare cinese. Con le vendite di case che rallentano, Pechino sta facendo pressione sugli sviluppatori per ridurre il debito, con molti dei colleghi di Evergrande che si avvicinano al default.

Sinic Holdings e Fantasia, altri gruppi immobiliari del dragone, hanno dichiarato inadempienze su dovuti pagamenti.

Il mercato obbligazionario ad alto rendimento asiatico, in cui gli sviluppatori cinesi sono tra i maggiori emittenti dopo decenni di rapida urbanizzazione nel Paese, si è agitato negli ultimi giorni, con rendimenti in forte rialzo.

Stretta di Xi contro i capitalismo

In linea con la strategia di maggiore controllo sulle grandi aziende nazionali, il presidente cinese Xi Jinping avrebbe preso di mira le banche statali e altre istituzioni finanziarie.

Il motivo è la volontà di sottoporre a controllo il legame con i grandi attori del settore privato, in modo da frenare le spinte estreme del capitalismo. Queste le indiscrezioni che trapelano dal Wall Street Journal.

Secondo i rumors, il piano prevede una raffica di ispezioni sull’operato di banche statali, fondi di investimento e regolatori finanziari considerati troppo amichevoli con le imprese private, specialmente con colossi quali China Evergrande Group, la società di viaggi Didi Global e il gruppo di tecnologia finanziaria Ant Group.

A questo si aggiunge che, sempre stando ai media internazionali, l’Amministrazione Statale per la Regolamentazione del Mercato starebbe ampliando il suo personale, con lo scopo di controllare con maggiore efficacia indagini antitrust, fusioni, operazioni monopolistiche dei colossi nazionali.

La Cina, quindi, è nel pieno di importanti cambiamenti ed eventi potenzialmente impattanti sulla finanza globale.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.