Yuan: quale impatto da Nuova Via della Seta?

Yuan cinese: quali conseguenze avrà sulla valuta la Belt and Road Initiative?

Yuan: quale impatto da Nuova Via della Seta?

La Nuova Via della Seta permetterà allo yuan cinese di guadagnarsi un posto di rilievo tra le valute internazionali.

Ad oggi il renminbi è la quinta moneta più utilizzata al mondo anche se, hanno fatto notare diversi osservatori di mercato, i pagamenti con essa realizzati ammontano solo al 2,5% del totale.

Grazie alla Belt and Road Initiative, progetto strategico volto al miglioramento dei legami commerciali tra la Cina e le economie dell’Eurasia, lo yuan godrà di maggiore visibilità e influenza globale. L’argomento è tornato sulle prime pagine dei giornali nel momento in cui il Presidente Xi Jinping è atterrato in Italia: anche il Belpaese entrerà con entusiasmo nel progetto.

Yuan e NNuova Via della Seta: quale impatto

Diversi osservatori di mercato si sono interrogati sulle possibili conseguenze del progetto. Secondo il governo cinese la Belt and Road Initiative aprirà le porte a una crescente internazionalizzazione dello yuan e questo soprattutto grazie alle ultime intese firmate.

“Abbiamo progredito nell’internazionalizzazione della moneta, siglando accordi in sette Paesi e Regioni lungo la Via della Seta.”

si legge in un documento ufficiale dell’esecutivo cinese.

L’idea di una valuta rafforzata dall’iniziativa ha trovato d’accordo anche numerose aziende cinesi che per tutto il corso del 2018 hanno celebrato la Belt and Road Initiative ancor più dell’inclusione dello yuan nel paniere del FMI.

A maggio scorso, l’indagine condotta dalla China Construction Bank e dal magazine The Asian Banker ha intervistato 398 aziende cinesi e internazionali oltre che diverse istituzioni finanziarie, il tutto per valutare il livello di accettazione del renminbi (RMB) nelle attività commerciali, di investimento e di finanziamento transfrontaliere.

Ebbene, per il 72% degli intervistati è stata proprio la Via della Seta ad avere l’impatto più grande sull’internazionalizzazione del RMB.

La maggior parte delle aziende (cinesi e internazionali) intervistate crede che l’iniziativa incrementerà l’uso del renminbi nel commercio internazionale, mentre metà delle istituzioni finanziarie intervistate è convinta che essa potrà aumentare l’utilizzo dello yuan negli investimenti transfrontalieri.

Il precedente: i Diritti Speciali di Prelievo

L’influenza dello yuan è cresciuta già alcuni anni fa, nel momento in cui la valuta è riuscita a entrare di diritto nel paniere con cui vengono calcolati i Diritti Speciali di Prelievo, l’unità di conto utilizzata dal Fondo Monetario Internazionale.

Non appena lo yuan è entrato a far parte del “team”, tutti gli istituti che fino a quel momento hanno detenuto DPS (Bankitalia compresa) sono stati costretti a convertirli in valuta cinese. Il risultato? La quantità di renminbi nelle riserve straniere è aumentata e così la sua influenza globale.

Secondo parte del mercato, insomma, l’internazionalizzazione dello yuan cinese è già iniziata con il FMI. La Nuova Via della Seta, però, non farà che rafforzare la presenza e il ruolo del renminbi.

Iscriviti alla newsletter Economia e Finanza per ricevere le news su Yuan cinese (CNY)

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.